Teatro della Memoria, quando la tradizione guarda al futuro

0

Un luogo di incontro per amanti della cultura, per teatranti o aspiranti tali, per semplici appassionati e per personaggi in cerca di autore. Il Teatro della Memoria nasce come compagnia teatrale nel 1979 e come teatro aperto al pubblico nel 1998 e tutt’oggi è una piccola ma solida realtà milanese e italiana. In una minuta ma accogliente sala teatrale infatti si incontrano artisti affermati e giovani emergenti che si affacciano per la prima volta all’affascinante mondo dello spettacolo dal vivo:  accomunati oltre che dall’amore per il teatro – malattia dalla quale difficilmente si guarisce – da quel desiderio di libertà creativa che si alimenta solo al di fuori dei canali del “teatro ufficiale”, statalizzato e sovvenzionato. Nel panorama culturale e identitario milanese il Teatro della Memoria offre infatti una programmazione assolutamente originale e diversificata; produzioni OFF, fuori dagli schemi, che non trovano riscontro in altre e ben più famose sale cittadine. Senza parlare poi del fiore all’occhiello del Teatro: la valorizzazione di quel tesoretto che è il repertorio teatrale, musicale e poetico milanese e lombardo a partire dal 1600 fino ad arrivare ai giorni nostri, nonché del cabaret teatrale e musicale milanese contemporaneo. Non a caso proprio il Teatro della Memoria ospita da anni il Festival degli Attori e Cantanti dialettali milanesi.