L’arte ci salverà? Chi lo sa, di sicuro ci protegge

0

“Ero ferma a un semaforo e vidi una persona completamente bardata: mi venne un attacco di ansia. Dobbiamo fare qualcosa, pensai”. Nella mascherina di questa persona, lei aveva visto i girasoli di Van Gogh: dal pensiero all’azione il passo fu breve e da lì nacquero le art cover mascherine. Realizza i primi prototipi, li posta su Facebook e il resto è storia. Prima di Pasqua nessuno ancora realizzava mascherine decorate, lei è stata la prima, se non ad avere l’idea, sicuramente a realizzarla.

Lei è Debora Basei, un artista e imprenditrice che da Conegliano in provincia di Treviso ci protegge con l’arte e la bellezza. Gli artisti di Palazzo Sarcinelli e non solo loro rendono le mascherine una protezione griffata ad arte. Il tutto senza fini di lucro, a favore delle famiglie in difficoltà. Van Gogh, Kandinsky, Andy Warhol, Dalì, Klimt, Leonardo Da Vinci, De Chirico e Cima da Conegliano (sano patriottismo, territoriale) e fra i vivi Franco Corrocher, Antonio Buso, Guido Strazza, Giorgio di Venere. Ad ora la produzione è arrivata a 600 mascherine, o meglio a 600 “art cover mascherine“: chi vuole, le può indossare anche sopra l’inestetica mascherina chirurgica. L’arte ci salverà? chi lo sa, di sicuro ci protegge.

Articolo precedenteContro il coronavirus l'”assembramento” musicale di Andrea Barone
Articolo successivo#OltreCornice. Quei contadini di Van Gogh…
Emanuele Beluffi
Nato a Milano, vivo e lavoro a Milano. Giornalista pubblicista, Ordine Nazionale dei Giornalisti. Laurea in Filosofia presso Università degli Studi di Milano, Filosofia del Linguaggio-Orientamento Logico-epistemologico. Responsabile di redazione presso Il Giornale OFF, spin off culturale del quotidiano il Giornale. Ho curato cento mostre di arte contemporanea in Italia, in collaborazione con svariate gallerie d'arte; i relativi testi critici sono tutti pubblicati a catalogo e online. Ho scritto una monografia pubblicata da Skira. Nel 2016/17 sono stato coordinatore del gruppo Cultura del movimento politico di Stefano Parisi Energie PER l'Italia, candidato sindaco di Milano alle elezioni 2016. Ho prodotto un magazine cartaceo d’arte contemporanea a colori su carta patinata, presentato a diverse fiere internazionali d’arte contemporanea e attualmente conservato al Centre Pompidou di Parigi. Profilo completo qui: https://www.linkedin.com/in/emanuele-beluffi/