Rita Dalla Chiesa: “Ogni sera alle 18 sventolo il tricolore”

2
Frame da video - YouTube

Giornalista e conduttrice amata dal pubblico di ogni età, Rita Dalla Chiesa invita tutti a far prevalere in un momento così drammatico per il nostro paese unità, solidarietà, senso di responsabilità e orgoglio patriottico. La Dalla Chiesa ci confessa, inoltre, alcuni episodi OFF della sua lunga carriera.

LEGGI ANCHE L’INTERVISTA CULT: “L’omicidio di mio padre? Deciso a Roma”

Sul fronte dell’informazione, come giudichi il comportamento dei tuoi colleghi?

A tutti loro va la mia ammirazione e la mia stima. Professionisti seri e capaci come Lorella Cuccarini e Alberto Matano alla Vita in diretta, ma anche Mario Giordano, Barbara Palombelli ed Eleonora Daniele, solo per citarne alcuni, stanno facendo, in condizioni così difficili, un ottimo lavoro, fornendo un grande servizio al pubblico.

Nella fase più complicata della sua storia recente, il nostro paese ha riscoperto unità, senso di appartenenza e orgoglio patriottico?

Ho esposto il tricolore sul mio terrazzo, lo sventolo tutte le sere alle 18. Lo stesso fanno molti dei miei vicini che nemmeno conoscevo prima. Oggi, seppur lontani, da un balcone all’altro ci scambiamo sguardi che sono un incoraggiamento, un modo per dire:”Ce la faremo”! Mai come oggi devono prevalere unità e senso di responsabilità.

Ci racconti un episodio OFF della tua lunga carriera?

A Forum, in tanti anni di diretta, me ne sono capitati parecchi. Quello che mi ha fatto infuriare di più è successo quando il protagonista di una causa, durante una discussione, ha bestemmiato in diretta. Non ci ho visto più e, senza nemmeno guardare il giudice o consultarmi con la produttrice, ho immediato fermato il programma lanciando la pubblicità. Ovviamente a quella persona non abbiamo permesso poi di rientrare in studio. Mi sono sentita profondamente offesa per me stessa e per il pubblico che ci seguiva da casa. Fortunatamente, però, in quegli anni di lavoro così belli sono capitati anche episodi più divertenti.

Quali per esempio?

Le cadute di Fabrizio Bracconeri, mio storico compagno di avventura a Forum. Non abbiamo mai capito perché o che problema avesse alle scarpe, ma spesso e volentieri quando doveva scendere dalla postazione in cui si trovava il banco del giudice scivolava sui gradini e cadeva. Sembrava una gag, invece era tutto vero! Mi faceva ridere come una matta. Come quando, sempre lui Bracco, come lo chiamo io, si nascondeva la pizza nella giacca della divisa poco prima di andare in onda. Una volta sono dovuta uscire dallo studio perché non riuscivo più a smettere di ridere avendo visto una gigantesca macchia di olio sulla sua giacca. Mi hanno dovuto persino risistemare il trucco, tanto avevo riso.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici + 10 =