Terze pagine: favori e favorini, propaganda e “copia incolla”

Quanto sono utili le “terze pagine” dei giornali nazionali. Prendiamo ieri. La coltissima Stampa dà la penna a Ernesto Ferrero, che è direttore del Salone del Libro di Torino, è stato direttore editoriale Einaudi, perciò stampa i suoi tomi per Einaudi e ovviamente recensisce...

Un Occidente da morti di cene e di figa

"Sottomissione" di Michel Houellebecq, più che un romanzo sullo scontro di civiltà è una cronaca della stanchezza culturale. Ci interessano solo le trasmissioni di cibo. E il sesso.

Cantiere Expo2015. Ci vuole un miracolo e il bel sole!

IL REPORTAGE. Il sito dell'esposizione: 110 ettari di costruzioni incomplete, o addirittura abbozzate. Ma se la manifestazione avrà successo l'unico vincitore sarà il taciturno commissario Sala.

VERYBELLO.IT, la figuraccia di Franceschini

Interrogazione dell'onorevole Antonio Palmieri su tutti i difetti del portale per l'Expo. Ritornano gioiosi i fasti di Rutelli e del suo cetriolone www.italia.it

Diventare ricchi ritirandosi in campagna

Mollare tutto e stare bene si può. Lui pilota di linea, lei istruttore sportivo. Lasciano tutto, e mettono su un'azienda agricola in provincia di Catania. Vino di qualità e una vita, finalmente, diversa

Murray: così l’Islam ha tradito l’Occidente

ESCLUSIVO. Il politologo inglese Douglas Murray spiega come il nostro senso di colpa nei confronti dei musulmani ci sta rovinando. "Tutti i leader occidentali sono malati di Islamofilia"

Il Pino Daniele che nessuno vi racconta

Molto meglio di De Andrè, Guccini, De Gregori, Pino. Anti intellettuale, anti cantautore. Il rapporto con il grandissimo James Senese e...

I mille disastri firmati Ignazio Marino

MafiaCapitale è l'ultimo atto di un generale fallimento della politica a Roma. L'attuale sindaco ha dato pessima prova di sé, innanzitutto nei vari settori della cultura. Ecco i suoi cinque memorabili flop

Sondaggio choc: cultura al 5,8%

Secondo i dati di Euromedia Research un partito che si occupasse di cultura verrebbe votato dal 6% degli elettori italiani e dal 17% degli elettori di Forza Italia