Il Socrate che apre l’abisso tra politica e filosofia

“L’abisso tra filosofia e politica si apre storicamente con il processo e la condanna di Socrate”. Questo l’incipit del Socrate di Hannah Arendt, terza e ultima parte di un corso tenuto nel ’54 negli Stati Uniti per la prima volta tradotto in Italia (Raffaello...

Strauss: non c’è politica senza filosofia

Non è un pensatore dalla grande fortuna, Leo Strauss (1899-1973). Allievo e collaboratore di Carl Schmitt, fu costretto a fuggire negli Stati Uniti in seguito alla promulgazione delle leggi razziali. Di lì, insegnò sempre in facoltà di Scienze politiche ed è nella politica infatti...

C.S. Lewis, altro che “Cronache di Narnia”

La celebrità ha le sue controindicazioni. Prendiamo per esempio Clive Staples Lewis, noto come C. S. Lewis: pronunci il nome e subito pensi a Le Cronache di Narnia. Nel ciclo su Narnia Lewis ha speso tutto il suo pensiero e il talento. Ma il...

Erasmo, la vita è un gioco della pazzia

“La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia”: così Erasmo da Rotterdam nel suo capolavoro, L’elogio della follia. Sembra scritto l’altro ieri, tanto è attuale. Di aforismi, dalle sue opere, se ne potrebbero trarre a bizzeffe. Ce n’è abbastanza...

Quando il male è figlio della noia

Chi sostiene che la filosofia è lontana dalla realtà, non l'ha mai frequentata. Basta leggere "Chiaroscuri, figure dell'ethos" di Alessio Musio per capirlo (Vita e Pensiero, pp. 174, € 18). Docente di Filosofia morale in Cattolica, il pensatore nelle figure dell'ethos identifica le figure...

Carl Schmitt, quant’è antipatica la democrazia

A giudicare dalla biografia è senza dubbio un cattivo maestro. Eppure Carl Schmitt è filosofo del diritto molto apprezzato: le sue opere si pubblicano con successo. Colluso con il nazismo, uscito assolto dalla seconda guerra mondiale, si rivolterebbe nella tomba vedendo cosa sono oggi...

L’inumanità della scienza uccide la libertà

In tempi in cui neuroscienze e biotecnologia la fanno da padrona, la domanda dev'essere posta di nuovo. Anche se è vecchia quanto la filosofia: che cos'è la libertà?. E soprattutto, essa è possibile, in una realtà demistificata al punto di farci dubitare della nostra stessa...

I comunisti? Sono i nuovi capitalisti

Se lo chiedono politologi e giornalisti. Se lo domanda l’uomo di strada: dove sono finiti i comunisti? Quali sono le ragioni della trasformazione del Pci in Pd? I “compagni” sono rimasti orfani. Con un triplo salto mortale da difensore dei lavoratori sindacalizzati il partito...

I paradossi di Afrodite, la dea dell’amore

"Ogni anima è un'Afrodite", ha scritto Plotino nelle Enneadi, scombussolandoci le idee. Che rapporto c'è tra l'anima e la dea dell'amore? E tra il mito greco e la filosofia? Il rompicapo è di quelli seri, pieno di implicazioni cultuali, iniziatiche, identitarie (seppur nell'immaginario politeista),...

Ditti di Creta, un’Iliade tutta da ridere

La storia la scrivono i vincitori, si dice. Qualche volta anche i burloni, sempre che questo fosse Ditti di Creta. Ad aprire questo libro grande e grosso (Ditti di Creta, L’altra Iliade, a cura di Emanuele Lelli, Bompiani Il pensiero occidentale, pp. 1012,  ...

Modernissimo Edipo

Date a Edipo quel che è di Edipo, verrebbe da dire. Sarà anche una frase scontata, ma viene in mente leggendo un vecchio libro di Domenico Comparetti ripubblicato dalle Edizioni Pizeta (Edipo e la mitologia comparata, pg. 82, 10 euro). Partiamo dall’autore, noto solo...

Spencer: l’abito fa il politico

“C’è bisogno di un protestantesimo degli usi sociali”: così il britannico Herbert Spencer in pieno Ottocento (1820-1903). Pioniere nell’applicazione del positivismo all’evoluzionismo, più che un filosofo è un intellettuale già moderno. Una simile affermazione ha il piglio dell’opinionista: Spencer “protesta” fustigando i costumi della...

Zambrano, Chaplin e le donne barbute

Finalmente parliamo di una donna: Maria Zambrano (1904-1991). L’essere pensatore suonava strano persino a lei: “Una filosofa, nella Spagna degli anni Trenta, era quasi ‘una donna barbuta’, una curiosità da circo”. Una dichiarazione in tono con il gusto del paradosso tipicamente spagnolo. Che peraltro...

I misteri della cabala ebraica

Non è un libro per increduli. C’è da essere affezionati alla “Tradizione” con la maiuscola per accostarvisi, gettando alle ortiche l’abitudine al nichilismo. Eccoci dunque a leggere La cabala degli ebrei di Paul L. B. Drach, riprodotto dall’editore Pizeta sull’edizione originale francese comparsa a Roma...

La matematica? Una scienza realistica protetta dagli dei

Che cos’è la matematica? Pura astrazione, una creazione della mente, dirà qualcuno. Per Paolo Zellini, docente di Analisi numerica all’Università di Tor Vergata e autore Adelphi, è molto altro e molto di più. Lo spiega nel suo ultimo libro, La matematica degli dèi e...

Klages: un grafologo nell’empireo dei filosofi

A vederlo nell’empireo dei filosofi qualcuno forse storcerà il naso. Ma tant’è: Ludwig Klages (Hannover 1872 - Zurigo 1956), pensatore è stato eccome, non ostante la formazione eterogenea e l’anti-accademismo. È noto per aver fondato la Società tedesca di grafologia nel 1896, con uno...