Quel corpo a corpo con le parole nella poesia di Marco Colonna

Questo nostro resistere visibile, fare muro, che si misura con il tempo altrui, ché la breccia è altrove nello spazio, dentro, così dentro noi che nostro è il cedimento, la sconfitta invisibile di giorni che premono la fine dei giorni sempre sempre, sempre, sempre. *** Tutto fa teatro dell'assurdo vivere, spettacolo dei tempi nostri, stupìti noi che siamo nel...

Le giovani parole di Mariangela Gualtieri

La miglior cosa da fare stamattina / per sollevare il mondo e la mia specie / è di stare sul gradino al sole/ con la gatta in braccio a far le fusa. Si apre con questi versi luminosi la raccolta poetica di Mariangela Gualtieri,...

Io canto il corpo-poesia: carne e sangue dalle pagine di Sonia Caporossi

Nel Segno nel segno che incide la carne dei polsi nel prisma iridato che incarna i tuoi occhi nel battito esangue del fiato che muore squassando un delirio che affoga parole io sento il mio istinto assetato di gioco io vedo il mio fato forgiato nel fuoco un significato pretende ben...

Filippo Passeo, quel poeta “sporco di vita”

Un inno d'amore per la sua terra d'origine, la Sicilia, fatta di cieli stellati, albe spettacolari e ancora foglie di limone e profumo di zagare, che rievocano memorie passate e più che mai vive, grazie ai nitidi ricordi dell'autore: In agosto ci sono notti...

“Farràgine” di Marco Amore, “libromassa” fra politica e…amore

"Farràgine" di Marco Amore, "libromassa" fra politica e...amore
Farràgine segna l'esordio di Marco Amore come poeta: un'opera difficile che mostra fin dalle prime pagine la propria contraddittorietà.

Ci ha lasciati il creatore di libri preferito da Alda Merini

È scomparso all'età di 61 anni Giuseppe D'Ambrosio Angelillo, poeta, umanista, editore-artigiano, fondatore negli anni Ottanta di Acquaviva, piccola e prolifica casa editrice a Milano, così chiamata in onore del paese d'origine del poeta, Acquaviva delle Fonti in Puglia. Trasferitosi in città all'età di...

Alessandro Ramberti. Nelle Orme Intangibili c’è il viaggio oltre i confini.

P-Assaggi poetici: Alessandro Ramberti ANTEFATTO Ho sognato di avere il cervello percorso da una lancia gettata da qualcuno indistinto e remoto... riuscivo ad estrarla. Col cranio perforato dal tunnel luminoso e perfetto senza tracce di sangue, lacrimavo contento: ero vivo e cosciente. *** Ritrova il lato semplice e giocoso la meraviglia dentro il quotidiano la scheggia di diamante fra i...

La Ville Lumière riluce nel bâtiment di un ospedale pediatrico

il giornale off
Senso di vertigine è quanto si prova nel leggere la recentissima silloge di Giuseppe Vanni - edita da Fara Editore - dal titolo Paris Necker, dove sullo sfondo di una Parigi monumentale dalle architetture ispirate al trionfale ottimismo ottocentesco, il poeta affronta a...

Mentre il mondo va in frantumi l’io poetico si espande

La poesia di Enrico Macioci protagonista della sua prima raccolta poetica intitolata L'abete nel cerchio (Marco Saya Edizioni, 2017) implica un ben concentrarsi su ciò cui l'autore rivolge la propria ricerca poetica. Stiamo parlando di un profondo indagare filosofico e spirituale intorno e attraverso...

Ulisse Casartelli. Nella stanza della poesia, tra felicità e tragicità

La poesia di oggi sarà accoglierti a braccia aperte, smussare gli angoli ricoprendo di cotone i miei spigoli. Non fingerò di essere buono e la smetterò di difendermi da un dolore antico che come un gancio mi riporta a quando ero bambino. La poesia di oggi sarà prendere per mano la mia bimba e raccogliere...

La commedia ubriaca, il colpo di grazia di Nicola Vacca

La commedia ubriaca In case come tombe/sepolti dall’ego del tubo catodico/sputiamo rancori/riteniamo di essere sempre nel giusto./Non consideriamo mai un’attenuante/in favore del dubbio./Ci assolviamo/senza nessun appello per l’ascolto./È ubriaca la commedia/che recitiamo da sobri/in un apparente stato di quiete. Stiamo aspettando Godot Il mattino ha l’orrore/che arriva...

“Poesismi cosmoteandrici”, quando la poesia è la leva per spiccare il volo

Donato Di Poce è poeta folgorante. Nella sua più recente raccolta intitolata Poesismi cosmoteandrici (I Quaderni del Bardo Edizioni, 2018) ritroviamo i suoi lampi di poesia e verità, forieri di “illuminazioni”. Veri e propri attimi senza tempo, quelli che il poeta e artista poliedrico...

Le poesie per il nuovo millennio di Giusy Cafari Panico

Itaca Invano cerco la patria della mia anima, il luogo nascosto da dove sono partita. Si sono affievolite le voci dell'infanzia e non sono abbastanza vecchia per farle ritornare. Isola lontana, che nemmeno intravedo, circondata da un mare ancora nemico, chi mi aiuterà a raggiungerti? Chi placherà Nettuno e le sue tempeste per riportarmi a casa? da “Dalle radici al cielo” (Pegasus Edition),...

“D’ora in poi”, quel canto disperatamente forte di Adalgisa Zanotto

D'ora in poi. La poesia di Adalgisa Zanotto è un canto di disperazione
Coraggio è indubbiamente la prima parola che la più recente opera di Adalgisa Zanotto, poeta e scrittrice, richiama. D'ora in poi (Fara Editore, 2018, pp. 80, euro 10) si apre infatti con una dedica forte, seppur delicata allo stesso tempo, la quale...

Mimma Faliero. Ed il libero pensiero prende il sopravvento

Vuoto Si invalida il tempo lungo una scia di stelle fragili e acidi umori in un travaso di vuoto. Ho amato tanto le lacrime da disertare la morte scegliendo di vivere un pretesto che si fingeva vita nascondendosi nell'inferno di un altrove. *** Ogni giorno si perde qualcosa Ogni giorno si perde qualcosa: un volto, una voce, un anello,...

Emil Cioran, quell’antidoto contro i veleni del secolo

Non so se, nei suoi attraversamenti della città (Parigi), sia mai passato da boulevard Morland. Nell'autunno del 2014, al numero 8 di questo viale nei pressi della Bastille, in un piccolo appartamento di trenta metri quadri all'ultimo piano di un palazzo tipicamente parigino, ho...