La più antica sinagoga d’Europa? Asfaltata

«Ah, mon frere, ton nom est juif! C’est sur!» Così sentenziò Luisa Futoransky, poetessa e donna di grande sapere, che ebbi la fortuna di conoscere a Parigi nei sette anni in cui lavorai nella capitale francese. Quella sera tornai a casa con un senso di...

Il cinema italiano invade il London Film Festival

Dopo le migliaia di cervelli in fuga che ha accolto negli ultimi anni, Londra si prepara ad ospitare quest’anno a decine di cineasti italiani al London Film Festival (8-19 ottobre). Si tratta di uno degli eventi culturale più prestigiosi d’Europa che, giunto alla sua...

Dopo Muti, lascia anche Muller? Marino al capolinea

Manca poco. Alla fine del mese ci sarà la conferenza stampa, a metà del prossimo l'inaugurazione. Parliamo del Festival di Roma, un tempo Festa e spauracchio principe delle altre rassegne cinematografiche italiane, poi ex kolossal decaduto, infine di nuovo festival ormai di seconda fila....

Figuraccia Muti. Ora, Marino lasci il Campidoglio

Ancora una volta Roma e l’Italia sono vittime della dissennatezza di una certa classe dirigente che, puntualmente, le mette alla berlina. Chiediamo dunque le dimissioni immediate del sindaco di Roma, Ignazio Marino, che senza senso del ridicolo anche in questa occasione è riuscito a...

L’arte di capovolgere i sentimenti

Sono i mattoncini mobili del carattere. Sono, raccontano gli psicologi, più duraturi delle emozioni ma meno consistenti delle passioni. Seguono costellazioni fisse ma cambiano più di correnti e mulinelli in mare. Si parla di sentimenti, materia appunto da psicologi, ma anche di sociologi, politici....

A.A.A. Regalasi stazioni

Si può vederle dai finestrini dei regionali non troppo veloci, con l’intonaco scrostato, l’aria malinconica e i binari invasi dalle erbacce. Si chiamano “stazioni impresenziate” e sono circa 1700 su tutta la rete ferroviaria nazionale. Piccole, scomode, prive di personale ferroviario e di possibilità...

Zoro e Guzzanti, l’antiberlusconismo non paga

Arance e martello e La trattativa. Uno è uscito durante il Festival di Venezia, l'altro arriverà in sala il 2 ottobre. Uno parla di un mercato romano che rischia di chiudere e di una piccola rivolta popolare, l'altro del presunto accordo tra Stato e...

Il secolo bello di Livio Felluga, patriarca del vino italiano

Molte cose devo al grande ingegnere goriziano Vittorio Ranalletta, d'origine celanese come me, uomo nei miei riguardi tanto delicato, affettuoso e generoso da chiamarlo zio pur non essendo suo nipote. La più bella è l’amicizia con Elda Felluga, madre dei suoi figli Carlo e...

Oppido antica, la Pompei della Calabria

Era la sera del 5 febbraio 1783. Il vescovo, probabilmente, aveva già cenato. E così anche i monsignori e gli abati di cattedrale, seminario, e conventi. Avevano già cenato i signori del castello e i notabili. Il popolo, no. Ma era un fatto normale....

Invece che dei capricci di “‘A lagna”, parliamo di quant’è brava la Cortesi

È una bella domenica mattina, mentre scrivo, e ho impiegato il tempo che mi cascassero le braccia a decidere che fare per l’incommentabile. Val a dire non tanto per il non-ritorno di Alagna in Scala perché, povera stella!, ha assistito agli spettacoli del Teatro...

Venezia: quando la giuria “odia” il pubblico

Non amiamo dietrologie o tesi complottiste. Quindi non cerchiamo singoli colpevoli o voci di corridoio come ad esempio ha fatto il Corriere della Sera, che ha costretto Carlo Verdone a comunicare, attraverso il direttore Barbera, che mai aveva parlato col quotidiano in questione. Ma è inevitabile...

Giannutri, chi ha rovinato il Paradiso?

Era Dianium ed è Giannutri. Giannutri. Una fra tanto, la dimora dei Domizi Enobarbi. Era un paradiso per i Romani, ed è un purgatorio per ciò che ci hanno lasciato. Una fra tanto, la dimora dei Domizi Enobarbi. La villa, costruita nel cuore della più...

Irene Cao, abbandonate il pudore!

Esempio di crescendo erotico in tre atti: Io ti guardo, Io ti sento, Io ti voglio. Sono questi i titoli perfetti, smaliziati ma posati, della trilogia (Rizzoli) che un anno fa ha sbancato al botteghino editoriale, portando Irene Cao, la sua autrice, al successo....

Decalogo Veneziano

Il Festival di Venezia è uno strano luogo dello spazio, del tempo e dell'anima. Oltre che dell'arte. Fa diventare il centro del mondo un luogo altrimenti brutto e inospitale come il Lido. Si contrae e si allarga tra sale che nascono, muoiono e crescono,...

L’arte si gode a tavolino…

No, ma certo! Castighiamoli! Boicottiamoli! Rendiamogliela proprio difficile la visita alle piazze, ai monumenti, ai palazzi, ai musei. Sai quanto saranno contenti, i turisti. Quelli con l’argent. Quelli che due, tre pizzette e un’aranciata se le comprano pure. Certo, lo fanno se trovano un...

Come sono tirchie (e snob) le celebrità nostrane

Al povero manca il pane, all’avaro manca tutto. Tranne la fama, in molti casi. Più si è vip, più si è ricchi e, com’è noto, più si è ricchi più mettere mano al portafogli comporta quasi dolore fisico. O forse no. Ma perché provarci,...