Fenomenologia del brand Barbara D’Urso

La Madonna, come da Statuto Apostolico Romano, appare solo a genìe rurali: pastorelli et similia. Trattasi, ovviamente, di creatura non propriamente operaista, per la quale, in realtà, i metalmeccanici restano pur sempre una spocchiosa aristocrazia industriale, indegna di folgoranti visioni. Barbara, al contrario, allusiva...

Se i terroristi fanno finta di non vederci

ilgiornaleoff, emanuele beluffi
Alla luce del recente attentato terroristico islamista avvenuto a New York (31 ottobre), può essere utile rileggere (o leggere) un articolo di Paolo Guzzanti pubblicato lo scorso mese di agosto su il Giornale, dove il Nostro ci spiega per quale ragione fino a questo...

Quando il male è figlio della noia

Chi sostiene che la filosofia è lontana dalla realtà, non l'ha mai frequentata. Basta leggere "Chiaroscuri, figure dell'ethos" di Alessio Musio per capirlo (Vita e Pensiero, pp. 174, € 18). Docente di Filosofia morale in Cattolica, il pensatore nelle figure dell'ethos identifica le figure...

I mille volti di Mussolini al cinema

ilgiornaleoff
Pochi lo sanno, ma la Coppa Mussolini fu il più antico premio cinematografico istituito dopo l’Oscar. Creata nel 1934, fino al 1942 fu il riconoscimento ufficiale della rassegna di Venezia e veniva assegnata al miglior film italiano e straniero, antesignana dell’attuale Leone d’oro. Era particolarmente...

Quando la vita si veste di poesia

ilgiornaleoff
Emozione è lasciare che l'uscio cigoli / e le camicie da stirare /andare in giardino, scoprire la voce forte e / sottile della sera / aspettare quell'ora magica che confonde i sensi. Così Carla De Angelis, nella sua recentissima raccolta poetica intitolata Mi fido...

Io canto il corpo-poesia: carne e sangue dalle pagine di Sonia Caporossi

Nel Segno nel segno che incide la carne dei polsi nel prisma iridato che incarna i tuoi occhi nel battito esangue del fiato che muore squassando un delirio che affoga parole io sento il mio istinto assetato di gioco io vedo il mio fato forgiato nel fuoco un significato pretende ben...

Qohélet, la vita è un soffio di vento

"Vanità delle vanità, tutto è vanità": quante volte abbiamo udito queste parole? Hebel habalim, hakkol habel, suonano in ebraico. Tutto è hebel, chiosa Luigino Bruni in Una casa senza idoli (EDB, pp. 134, € 12,50), ossia "fumo, soffio, vento, vapore, spreco, assurdo, vuoto, nulla". Il nulla...

La Ville Lumière riluce nel bâtiment di un ospedale pediatrico

il giornale off
Senso di vertigine è quanto si prova nel leggere la recentissima silloge di Giuseppe Vanni - edita da Fara Editore - dal titolo Paris Necker, dove sullo sfondo di una Parigi monumentale dalle architetture ispirate al trionfale ottimismo ottocentesco, il poeta affronta a...

L’uomo che ha messo a letto Berlusconi e Obama

 E’ l’amministratore delegato e il fondatore di “Lenzuolissimi”, la start up di biancheria per la casa che ha fatto il botto sul mercato. E, folle come ogni imprenditore visionario, l’ha fatto dopo aver mollato una carriera sicura in una delle più celebri aziende del...

Benigni, Grillo e gli altri. Le pagelle di Moana

Ventitre anni fa moriva l'icona Moana Pozzi, la ricordiamo con un libro di pagelle inedite , sempre provocatorie come la sua biografia. I libri di Camilleri, Moccia, De Bortoli o Cannavacciuolo ma anche Pennac o George Orwell oramai si possono comprare ovunque, non solo nelle...

Cercasi democrazia? Vietato svoltare a sinistra

Renzi? Da rottamare. Ma la decadenza della sinistra era già tutta in Prodi, Occhetto, Napolitano. E nella retorica antifascita dell'Anpi. Il filosofo Stefano G. Azzarà massacra la tradizione comunista

Mimma Faliero. Ed il libero pensiero prende il sopravvento

Vuoto Si invalida il tempo lungo una scia di stelle fragili e acidi umori in un travaso di vuoto. Ho amato tanto le lacrime da disertare la morte scegliendo di vivere un pretesto che si fingeva vita nascondendosi nell'inferno di un altrove. *** Ogni giorno si perde qualcosa Ogni giorno si perde qualcosa: un volto, una voce, un anello,...

Semplicità, felicità e leggerezza. I lampi poetici di Donato Di Poce

Non essere troppo leggero / Che diventi pesante. È uno dei poesismi più rappresentativi di Lampi di leggerezza, silloge del poeta e critico d'arte Donato Di Poce, all'insegna di semplicità, felicità e leggerezza. Pubblicato quest'anno da Acquaviva edizioni, il libro è formato da una...

Vademecum filosofico per l’infosfera

La notizia è di un paio di giorni fa e avrà lasciato indifferenti i più. Negli Stati Uniti, un uomo si è appellato alla Corte Suprema perché liberalizzi il verbo "to google". Il brutto neologismo oggi significa semplicemente "cercare su internet", perché dovrebbe essere...

Roma è ridotta uno schifo!

Non si fa altro che discutere dello stadio della Roma a Tor di Valle. Il calcio, l'estetica, le promesse da mantenere. Tutti a discutere sulla scoperta "sensazionale" della Soprintendenza per il Comune di Roma del Mibact che ora riqualifica la zona in cui dovrebbe...

Strage di Vergarolla. “Mio marito operò per 24 ore di fila. Fecero morire gli italiani sulle mine”

Ci sono storie Off. Off, perchè sepolte, ad arte, nella sabbia del tempo. Off, perchè dimenticate. Forse volutamente. Ci sono storie Off che fanno male alla memoria dell'Italia e di tanti italiani. Storie che vanno raccontate perchè diventino ricordo, perchè scongiurino la partigianeria della...