Se il cinepanettone rottama se stesso

Non fidatevi dei trailer. Questo ci sentiamo di dire agli spettatori cinefili e non, nel momento in cui dovranno scegliere il film da vedere a Natale. Già, perché se vedete quelli de Il ragazzo invisibile di Gabriele Salvatores o di Un Natale stupefacente di...

Decalogo Veneziano

Il Festival di Venezia è uno strano luogo dello spazio, del tempo e dell'anima. Oltre che dell'arte. Fa diventare il centro del mondo un luogo altrimenti brutto e inospitale come il Lido. Si contrae e si allarga tra sale che nascono, muoiono e crescono,...

Zoro e Guzzanti, l’antiberlusconismo non paga

Arance e martello e La trattativa. Uno è uscito durante il Festival di Venezia, l'altro arriverà in sala il 2 ottobre. Uno parla di un mercato romano che rischia di chiudere e di una piccola rivolta popolare, l'altro del presunto accordo tra Stato e...

Venezia: quando la giuria “odia” il pubblico

Non amiamo dietrologie o tesi complottiste. Quindi non cerchiamo singoli colpevoli o voci di corridoio come ad esempio ha fatto il Corriere della Sera, che ha costretto Carlo Verdone a comunicare, attraverso il direttore Barbera, che mai aveva parlato col quotidiano in questione. Ma è inevitabile...

Locarno: “impegno” sì, ma senza conformismi

Un festival internazionale, quello di Locarno, da seguire senza se e senza ma. Anche in momenti difficili come questo, in cui il cinema offre poco in termini di quantità e qualità, Carlo Chatrian, da due edizioni direttore dopo l'ottimo Olivier Père, sa offrire un...

Di chi è la colpa se i film in quest’autunno non incassano?

Non si incassa. E' un fatto, la stagione cinematografica ricomincia e la voragine al box office è clamorosa. Si parte male e tranne Colpa delle stelle – film bellissimo e peraltro sostenuto alla grande da un clamoroso passaparola mondiale -, le Tartarughe Ninja e...

Il peccato originale del festival di Roma, la politica

È finito il festival di Roma. Alcuni di voi, forse, a dirla tutta, non si erano neanche accorti che fosse iniziato. E il problema è tutto là. Nel fatto che chi scrive, free-lance da sempre e quindi costretto a frequentare le manifestazioni che gli consentano...

C’è speranza per il grande cinema? In sala qualcuno vince

Il giovane favoloso, è ufficiale, ormai ha performance da blockbuster. L'opera targata Palomar – bravo Carlo Degli Esposti, che ultimamente non ne sbaglia una (si pensi al successo televisivo di Braccialetti rossi) – ha avuto anche la fortuna di avere in 01 distribution una...

I magnifici sette film indipendenti del 2014

Proviamo a scavare. Cerchiamo nell’anno precedente le perle indipendenti – più nello spirito che nei diversi budget, mezzi e persino copie distribuite – che hanno saputo operare uno scarto rispetto a un mainstream sempre più fiacco e arido. Ne abbiamo trovate sette. E se...

Il cinema italiano invade il London Film Festival

Dopo le migliaia di cervelli in fuga che ha accolto negli ultimi anni, Londra si prepara ad ospitare quest’anno a decine di cineasti italiani al London Film Festival (8-19 ottobre). Si tratta di uno degli eventi culturale più prestigiosi d’Europa che, giunto alla sua...

Se il popolo dei multiplex incorona gli One direction

Ogni lunedì, da quando è ricominciata la stagione, è la stessa cosa. Guardiamo la classifica del box office, poi scorgiamo i numeri avvilenti accanto a ogni film e parte il pianto greco. Giustificato, perché anche prodotti solitamente efficaci al botteghino vanno a metà della...

Tre Tocchi, cinema e calcio che più maschi non si può

E Marco Risi sceglie la strada dell'indipendenza, della marginalità apparente. Per anni ha studiato e provinato attori più o meno giovani, e non lo sapeva. Lo faceva giocandoci a pallone ogni mercoledì e sabato. Con loro ha fatto un'operazione quasi incestuosa, l'autobiografia di mezza...