Ladolfi e la controstoria della poesia del Novecento

Le grandi imprese partono dai luoghi periferici, osannati dall’esilio. Borgomanero è un paese infelice, sulle rive plumbee del torrente Agogna, a uno sputo di cemento da Novara, benedetto dall’odore acido del Lago d’Orta. Eppure, quando qualcuno, tra decenni, tenterà di impalcare una storia plausibile...

La poesia? Non la vuole più nessuno, nemmeno Mondadori. Ed è meglio così

Alessandro Zaccuri ha lanciato l’inquieto interrogativo via Avvenire (Mondadori rinuncerà alla «storica collana» di poesia, “Lo specchio”?) dandosi una prima risposta: «alle grandi case editrici la poesia sembra non interessare più». Sono seguiti un rosario di piagnistei. Il problema in realtà non esiste: se...

Martina Abbondanza, 21 anni, poetessa

Hollywoodiana. Dovrebbe interpretare Sylvia Plath in un film, chessò, di Jane Campion, che con i poeti ha dimestichezza (nel 2009 girò il patetico Bright Star, sugli amori perdenti di John Keats). Martina Abbondanza, 21 anni, è indubbiamente bellissima. Secondo il Premio Rimini, dove è...

Giulio Regeni. Quando la poesia diventa la voce del dolore

Dare voce, con rispetto e pudore, al sentimento del dolore, attraverso la parola poetica che si fa testimone del male del proprio tempo, ricercando altresì una qualche “luce” quale approdo per l'anima, precipitata nel buio più totale. Questa la difficile prova affrontata da Vera...

La ballata dell’amore oscuro di Daniele Mencarelli

Anno di grazia 1992. Il 30 gennaio la Cassazione chiude il Maxiprocesso di Palermo con 360 condannati e 2665 anni di carcere complessivi. Il 17 febbraio viene arrestato Mario Chiesa per aver ricevuto una tangente: è il primo atto di “Mani pulite”. Il 30...

Non puoi dire poesia se non dici Guido Gozzano

Divismo lirico. Il lampo aveva la faccia di un divo hollywoodiano, con Nietzsche nella tasca delle fatidiche camicie e D’Annunzio appeso in poster. Tutti sanno quanto è bravo Eugenio Montale, tutti conoscono Giuseppe Ungaretti e sono pronti a spendere un omaggio per Mario Luzi....

Le poesie per il nuovo millennio di Giusy Cafari Panico

Itaca Invano cerco la patria della mia anima, il luogo nascosto da dove sono partita. Si sono affievolite le voci dell'infanzia e non sono abbastanza vecchia per farle ritornare. Isola lontana, che nemmeno intravedo, circondata da un mare ancora nemico, chi mi aiuterà a raggiungerti? Chi placherà Nettuno e le sue tempeste per riportarmi a casa? da “Dalle radici al cielo” (Pegasus Edition),...

Cosa c’è a cena questa sera? Poesia!

Volete assaporare il vero gusto delle poesie? Il menu della poesia fa per voi! A partorire il progetto è stato un giovane e bravo attore professionista, Marco Bonadei, seguito a ruota da amici-colleghi (A. C. Barbera, M. Bernardi, M. de Mojana, A. Di Genio,...

Eugenio Montale racconta la primavera hitleriana

Eugenio Montale, nella "Primavera hitleriana", descrisse la venuta del messo infernale, in anticipo presagì la catastrofe

Giuseppe Conte, un oscar per un grande poeta

conte
Tra i poeti della sua generazione, Giuseppe Conte ha avuto il destino di non invecchiare. Al limine dei settanta, appare ancora nel suo fisico solido, la postura eretta, lo sguardo ben dritto. Spesso sorride e sempre parla piano, abbracciando con la voce l’interlocutore. Lo...

Quasi estate. Pascoli e il suo gelsomino notturno

giovanni pascoli
La lirica Il gelsomino notturno, una serie di 24 novenari, esempio pieno della capacità tecnica di Giovanni Pascoli e della sua grande raffinatezza stilistica, venne pubblicata in un opuscolo per le nozze dell’amico Raffaele Briganti nel luglio 1901, e poi inclusa nei Canti di Castelvecchio...

Federico Italiano, un Johnny Depp inabile alla guerra

In poesia, la strategia conta più dell’istinto. Federico Italiano è un poeta nato con la camicia, il Messia della new wave della lirica italica. Ha esordito nel 2003 (Nella costanza, per le Edizioni Atelier), ha piazzato un “libro d’arte” nel 2006 (I Mirmidoni, per...

Rilke, un poemetto dedicato all’avo (alfiere) Cristoforo

Basterebbe la nota del traduttore. Milano, marzo 1929, il grande Vincenzo Errante scrive: “Tradurre è sempre una sgomentevole impresa. Più sgomentevole ancora, tradurre un lirico tedesco. Tradurre un lirico tedesco come Rilke, addirittura disperata”. Ma i due anni di “sofferto” confronto, ci restituiscono la...

La Ville Lumière riluce nel bâtiment di un ospedale pediatrico

il giornale off
Senso di vertigine è quanto si prova nel leggere la recentissima silloge di Giuseppe Vanni - edita da Fara Editore - dal titolo Paris Necker, dove sullo sfondo di una Parigi monumentale dalle architetture ispirate al trionfale ottimismo ottocentesco, il poeta affronta a...

Il grande Brodskij. La luce di Roma contro le tenebre

Iosif Brodskij (Leningrado 24 maggio 1940 - New York 28 gennaio 1996) è forse una delle voci più influenti della poesia del secondo Novecento. Allievo della Achmatova, esiliato dalla Russia comunista nel 1972, premio Nobel per la letteratura nel 1987, Brodskij ha scritto tra...

L’arte antica diventa reading d’autore: Franco Nero legge Gabriele Tinti

"L'Arte si anima" in un weekend nella Sala degli Horti di Mecenate del Palazzo dei Conservatori ai Musei Capitolini con il reading d'autore dell'attore Franco Nero che, lo scorso 11 novembre, ha letto alcune poesie tratte dai componimenti Rovine dello scrittore Gabriele Tinti La letteratura guarda...