Io canto il corpo-poesia: carne e sangue dalle pagine di Sonia Caporossi

Nel Segno nel segno che incide la carne dei polsi nel prisma iridato che incarna i tuoi occhi nel battito esangue del fiato che muore squassando un delirio che affoga parole io sento il mio istinto assetato di gioco io vedo il mio fato forgiato nel fuoco un significato pretende ben...

La poesia? Non la vuole più nessuno, nemmeno Mondadori. Ed è meglio così

Alessandro Zaccuri ha lanciato l’inquieto interrogativo via Avvenire (Mondadori rinuncerà alla «storica collana» di poesia, “Lo specchio”?) dandosi una prima risposta: «alle grandi case editrici la poesia sembra non interessare più». Sono seguiti un rosario di piagnistei. Il problema in realtà non esiste: se...

“Daffodils” di Ted Hughes. In memoria di Sylvia Plath

Ted Hughes (1930-1998) è stato un poeta inglese, forse il più grande della sua generazione. Sposato con Sylvia Plath, fu ritenuto moralmente responsabile del suicidio della moglie avvenuto nel 1963. Dopo trentacinque anni di silenzio raccontò nel suo ultimo libro in versi Birthday Letters...

“All’Italia” di Giacomo Leopardi

Rileggersi la canzone dedicata al nostro paese è utile, specie in un momento in cui la nostra patria viene calpestata da hooligans e terroristi

Il grande Brodskij. La luce di Roma contro le tenebre

Iosif Brodskij (Leningrado 24 maggio 1940 - New York 28 gennaio 1996) è forse una delle voci più influenti della poesia del secondo Novecento. Allievo della Achmatova, esiliato dalla Russia comunista nel 1972, premio Nobel per la letteratura nel 1987, Brodskij ha scritto tra...

Col dialetto cambiò la cultura italiana. Gianni Fucci fa 88

Lui è quello a cui si rivolge Tonino Guerra, in uno degli spot più celebri e sfottuti della storia della tivù. "Gianni, l'ottimismo è il profumo della vita!". Era il 2001, e Gianni era, è, Gianni Fucci, che il 3 ottobre prossimo di anni ne...

Pasolini contro gli intellettuali conformisti. La Ballata delle madri

L'ultima eretico della cultura italiana sbertucciava i finti colti, proni davanti al potere, quelli che si credono moralizzatori essendo moralisti

L’arte antica diventa reading d’autore: Franco Nero legge Gabriele Tinti

"L'Arte si anima" in un weekend nella Sala degli Horti di Mecenate del Palazzo dei Conservatori ai Musei Capitolini con il reading d'autore dell'attore Franco Nero che, lo scorso 11 novembre, ha letto alcune poesie tratte dai componimenti Rovine dello scrittore Gabriele Tinti La letteratura guarda...

Ulisse Casartelli. Nella stanza della poesia, tra felicità e tragicità

La poesia di oggi sarà accoglierti a braccia aperte, smussare gli angoli ricoprendo di cotone i miei spigoli. Non fingerò di essere buono e la smetterò di difendermi da un dolore antico che come un gancio mi riporta a quando ero bambino. La poesia di oggi sarà prendere per mano la mia bimba e raccogliere...

Le giovani parole di Mariangela Gualtieri

La miglior cosa da fare stamattina / per sollevare il mondo e la mia specie / è di stare sul gradino al sole/ con la gatta in braccio a far le fusa. Si apre con questi versi luminosi la raccolta poetica di Mariangela Gualtieri,...

Federico Italiano, un Johnny Depp inabile alla guerra

In poesia, la strategia conta più dell’istinto. Federico Italiano è un poeta nato con la camicia, il Messia della new wave della lirica italica. Ha esordito nel 2003 (Nella costanza, per le Edizioni Atelier), ha piazzato un “libro d’arte” nel 2006 (I Mirmidoni, per...

Günter Grass, un cattivo nemmeno simpatico

Ricordo controcorrente dello scrittore. Il nazismo confessato tardissimo. Le (brutte) poesie degli 80 anni. E nemmeno un grazie all'editore italiano...

Semplicità, felicità e leggerezza. I lampi poetici di Donato Di Poce

Non essere troppo leggero / Che diventi pesante. È uno dei poesismi più rappresentativi di Lampi di leggerezza, silloge del poeta e critico d'arte Donato Di Poce, all'insegna di semplicità, felicità e leggerezza. Pubblicato quest'anno da Acquaviva edizioni, il libro è formato da una...

Quando la periferia diventa poesia: i “Metroromantici”

Uscire dal blocco. Bucare il ghetto. Pensarlo è semplice, realizzarlo molto meno. Appresso agli appelli della politica, allo scrosciare delle mani che plaudono il leader maximo di turno venuto a salvare la periferia, come un messia che parla su un trespolo di fronte al...

“E nascemmo”: una poesia di Giancarlo Pontiggia

Tra Eraclito Luke Skywalker: la dolce certezza nella parola prima, primeva, sorta ci salva da questo massacro barbaro e borghese.

La battaglia infinita per la purezza della poesia

Il titolo del libro vale come passepartout per la lettura.Combattimento ininterrotto: è quello che questo poeta, ostinatamente, con devozione maniacale e monastica, usando la penna come una katana, compie da 35 anni, contro la poesia domestica, sterile, sentimentale, retorica. Senza dubbio Alessandro Ceni, poeta...