Luciano Ventrone, dall’astrattismo all’astrazione

Luciano Ventrone alla Fondazione Stelline nella retrospettiva "Il limite del vero. Dall’astrattismo all’astrazione", a cura di Angelo Crespi

Giordano Floreancig, meraviglia e disgusto della pittura

E’ tornato Giordano Floreancig e, come suo solito, non poteva che inaugurare il nuovo anno in grande stile.

Pittura e Sacro: alla faccia dello spiritualismo un tanto al chilo

L’arte o è sacra o non è. È questo l’imperativo categorico – affatto morale, ierofanico e teologico piuttosto – che attraversa la mostra L’arte che protegge. Pittura contemporanea e Sacro, a cura di Camillo Langone, allestita presso il Palazzo dei Capitani del Popolo di...

Francesca Provetti, l’arte che cura le ferite dell’anima e del corpo

La parola Italia è sinonimo di bellezza, arte e cultura: il nostro paese è da sempre il punto di riferimento del bello. Incontro Francesca Provetti, pittrice di appena 28 anni già con diverse mostre alle spalle, alla Fabbrica del Vapore di Milano, dove ha...

Giovanni Manfredini, quando tutto è buio la luce è al suo pieno

Il solstizio d’inverno è il momento in cui il Sole, avvicinandosi il più possibile alla Terra, con i suoi timidi raggi inclinati, sussurra all’uomo il sopraggiungere della nuova stagione. Un evento che, pur preannunciando l’avvenire del periodo più freddo dell’anno, offre al singolo la...

Com’è fantastico al Margutta il mondo di…Ooz

Raccontare "Il fantastico mondo di Ooz", tra pop surrealism e street art
Ventuno artisti per ventuno opere, tra pop surrealism e street art, pittura e scultura, fotografia e collage. E un solo intento: raccontare la natura e sensibilizzare affinché l'uomo prenda a cuore la vita che lo circonda. Perché questa non si traduca in morte. La...

Raffaele Canepa, il fotografo che coglie l’invisibile

Nei suoi scatti l'impressione abbatte lo spazio e il tempo, attraverso atmosfere oniriche e sospese, in cui l'uomo sembra non esistere più. 720 nanometri (milionesimi di millimetro) è generalmente considerato il limite oltre il quale la luce visibile sconfina nell’infrarosso e diventa invisibile ai nostri...

Primo Conti, quel delirio selvaggio dal Futurismo a tutto il 900

Che fosse un tipo originale si vedeva subito. Ultraottantenne, vitale e pimpante con baffi, barba, capelli lunghi, sguardo indagatore, nel giardino della sua villa a Fiesole indicava una specie di costruzione rettangolare tra fiori, galli, galline e diceva: «Ecco, io sarò seppellito qui, in...

Pregenesi, la “scatola di contemplazione” di Erik Saglia

Pregenesi: quel flusso d'esperienza firmato Erik Saglia
29 anni e un lungo futuro davanti. Erik Saglia, con la sua nuova mostra Pregenesi, in corso presso Spazio Lancia di Torino, visitabile su appuntamento, dimostra di non avere solo tecnica e stile, ma anche estro e creatività. Nelle sue grandi opere, 250 x...

Ex voto, quelle inquadrature à la Psycho di Beat Kuert

Lo avevamo visto a giugno al M.A.C. di Milano con Furor corporis e il furor ora si è fatto sacro: Beat Kuert, cineasta svizzero, artista immaginifico della fotografia,  performer, rende in modo plastico l’iconografia – o sarebbe meglio dire l’iconologia? – dell’ex voto al...

Attilio Forgioli e Martina Antonioni, la nuova figurazione ieri oggi e domani

 «E' una cosa che voglio vedere dipinta» è l'affermazione che l'artista Attilio Forgioli  ultizza per definire l'opera universale capace di racchiudere il significato di tutta la sua arte. Dialoghi è la mostra inaugurata il 29 novembre presso lo spazio Federico Rui Arte Contemporanea a...

Luisa Albertini, la forza tranquilla del segno

  Mi chiedo spesso se nella costante e disperata ricerca di "essere al centro dell'attenzione" che caratterizza la società, vi sia ancora qualcuno che, defilandosi dalla luce calda ed allettante dei riflettori, faccia qualcosa unicamente per "se stesso", senza doverlo esibire, anzi tenendolo quasi "nascosto"...

Lucamaleonte, un classicista moderno per l’infinito che noi siamo

Per descrivere la mostra di Lucamaleonte, dal 22 novembre alla 7ettanta6ei gallery di Milano, non bisogna partire da un significato da decifrare, ma dalla materia. Il legno è l’elemento fondamentale, il punto di partenza e la fine. Il legno è Materia Madre; nascita, vita,...

Alex Caminiti, o le infinite vie del contemporaneo

Le vie del contemporaneo sono infinite. E Alex Caminiti, messinese, classe 1977, di vie ne ha battute diverse: figurativo dal taglio iperclassico agli esordi (con al suo attivo anche committenze per pale d’altare e opere religiose), è poi approdato  a una pittura gestuale, di...

La pittura di Claudia Giraudo, ovvero l’inquietudine della giovinezza

Più che bambini e adolescenti, Claudia Giraudo raffigura poeti e del poeta la condizione prima è quella della solitudine interrogante; così nei suoi ritratti, apparentemente confortanti e al contempo densi di inquietudine, questo disagio esistenziale, seppur solo sussurrato, sovrasta la scena e interroga anche...

Massimo Giannoni, il pittore del tempo

  La Galleria Rubin inaugura domani 15 novembre una personale dell’artista Massimo Giannoni, dal titolo La via dell'orto, a cura del professor Paolo Biscottini. Massimo Giannoni, classe 1954, arriva a questa personale dopo avere collezionato numerose esposizioni d'importanza nazionale e internazionale - in questa sede ci...