Magazzino 18, il libro sulle foibe

Magazzino 18. Le foto è il titolo del volume fotografico a cura di Jan Bernas (autore degli scatti) e Carla Isabella Elena Cace (autrice di interviste e testi storici), edito da Fergen e con l’esclusiva prefazione di Simone Cristicchi. “Foto. Libri. Quaderni, penne e compiti....

“Amodio”, a Sud del bildungsroman

«Amodio Costa è un adolescente dall’apparenza forte ma in realtà è un’anima fragile, come Armando e Vincenzina, gli altri due protagonisti. L’adolescenza è un trauma e uscirne illesi è dura, ma è anche un periodo magico: il primo bacio, la prima cotta, le lettere...

Elogio del Lecchino!!!

Il leccapiedi. Tanto vituperato quanto necessario. Il potente ne ha bisogno come specchio dei propri pregi. Fantastico libro di Robert Musil.

Vuoi fare successo? Inventati una Gomorra!

Uno scrittore fallito inventa un reportage su Scampia. E, sparando "ca...te senza pietà" arriverà alla gloria. La geniale parodia di Roberto Saviano fatta da Francesco Mari

“Il pallone smarrito”. Tra affari, ricordi e geopolitica

“Il calcio è il balletto delle masse”. Così lo vedeva Dmitri Shostakovich. Elegante e dinamico. Nobilmente semplice. Povero. Lo immaginava per ciò che era: la sintesi tra un popolo ed il suo gioco che però, è molto più di un diletto. “Il calcio è...

L’autobiografia ormonale di Filippo Facci

"Uomini che amano troppo", il racconto di vita e avventure hot del biondo editorialista e opinionista televisivo. Una riflessione filosofica sui rapporti uomo-donna, visti da lui

Il Bianciardi “precario esistenziale” di Gian Paolo Serino

Altro che Pasolini, il vero profeta (di sventura) della società di massa è il gossetano anarcoide

Diventare ricchi ritirandosi in campagna

Mollare tutto e stare bene si può. Lui pilota di linea, lei istruttore sportivo. Lasciano tutto, e mettono su un'azienda agricola in provincia di Catania. Vino di qualità e una vita, finalmente, diversa

Light Stone, il colpo da illusionista di Paolo Lagazzi

Non è mai troppo tardi per scrivere un buon romanzo. Paolo Lagazzi compirà 66 anni il prossimo marzo e quatto quatto se ne esce con l’ennesimo colpo da illusionista, «questa piccola storia forse un po’ folle» (parole sue), che ha un titolo in inglese...

Murray: così l’Islam ha tradito l’Occidente

ESCLUSIVO. Il politologo inglese Douglas Murray spiega come il nostro senso di colpa nei confronti dei musulmani ci sta rovinando. "Tutti i leader occidentali sono malati di Islamofilia"

Da Ars Attack: l’entomologo e lo SGUNZ

angelo crespi
  Il critico contemporaneo cool si comporta come l’entomologo innamorandosi del proprio oggetto di studio. L’entomologo è ossessionato dalla tassonomia con cui classificare blatte e coleotteri, si entusiasma dei colori del carapace o della livrea, magnifica le doti motorie dell’animaletto, la furbizia nella ricerca del...

Separarsi, ma in armonia. Oggi si può

Un titolo che sa come catturare l’attenzione dei lettori, che si tratti di addetti ai lavori o comuni cittadini interessati alla questione. Diminuzione o revoca dell’assegno di mantenimento non è il classico manuale giuridico di aggiornamento sul diritto di famiglia, o meglio lo è ma...

Un “On the road” all’italiana

Lontano dallo stress cittadino e dalle incertezze lavorative. Una zingarata romantica alla ricerca di se stessi. La racconta il libro di Emanuele Ricucci: "Diario del ritorno"

Cyberteologia? Tutta cyber e niente teologia

Secondo alcuni, Internet è un attributo di Dio. Impalpabile, ubiquo, onnipervasivo, onnisciente. Internet, in fondo, è Dio, ne custodisce tutti gli aggettivi. Parla in ogni momento, continuamente, a tutti. Come un roveto che arde in eterno. Che la ‘rete’ sia una sorta di Rosa...

Nove mesi, quattro donne, quattro storie

Un tempo circoscritto, circolare, finito. Al suo interno, incastrate in maniera concentrica come in un labirinto spazio-temporale, quattro diverse storie che in questo spazio si muovono e di questo tempo si nutrono. Ragioni diverse, presupposti, inizi ed epiloghi diversi. Un'algida, aristocratica, indifferente Trieste che aumenta...

Roberto Carifi, uno schiaffo ai poeti laureati

Il caso di Roberto Carifi è un j’accuse sgranato in faccia ai poeti con l’alloro. Classe 1948, è voce tra le più taglienti della generazione che segue i titani (Luzi-Caproni-Zanzotto, per intenderci), ma ha sempre avuto una fortuna laterale, diversa, obliqua rispetto ai lirici...