Chiedono sicurezza e la sindaca gli ride in faccia

«Ormai non dormo più». Queste le parole che Roberta continua a ripetermi. «Per questo non voglio più stare zitta, mi sto esponendo per la rabbia e l’esasperazione, ma è impossibile continuare ad andare avanti facendo finta di niente!». Al telefono la signora Brio racconta ancora...

Verso la fine del processo Solano

Verso la fine del processo Solano
«Da tre anni a questa parte il mese di Dicembre per me non è più lo stesso: ogni anno, di questi tempi, era per me una grande gioia organizzare le feste insieme ai miei genitori, che dalla Sicilia venivano su a Milano, dove vivo,...

UNAVI contro la violenza sulle donne

Organizzato da Vittorio Vaccaro e Ilaria Amè, il progetto Mythos LA DONNA 2.0 ha chiuso la sua terza edizione domenica 21 Ottobre. Un percorso di riflessione che ha visto la partecipazione di personaggi dello spettacolo, giornalisti e professionisti di settore per rispondere alla domanda:...

Luca Volpe: “Lo Stato non fa niente per le vittime di reati violenti”

ilgiornaleoff
Per la nostra rubrica #legittimadifesa abbiamo intervistato Luca Volpe, avvocato, che da tempo sostiene e condivide gli obiettivi di UNAVI. «Svolgo questa nobile professione a Trani, la mia città natia, e Roma. Prevalentemente mi occupo del variegato mondo del diritto di famiglia curandone sia gli...

La Legittima difesa finalmente approvata in Senato

Statue of justice (focus on face), Ph. Michal Kalasek - Alamy Stock Photo
Finalmente all’Aula del Senato viene approvata a larga maggioranza la riforma della legittima difesa.    Il testo, che passa all'esame della Camera, di fatto sancisce che «chi compie un atto per respingere l'intrusione posta in essere», recita l'articolo 1, «agisce sempre in stato di legittima difesa». Il...

Sgozzato, senza un perché, da quello straniero

Avevo ventisette anni quella notte tra il 12 e il 13 marzo del 2015, quando insieme ai miei amici mi recai al mio bar preferito a Terni. Quel luogo, uguale a mille altri, aveva la singolarità di trasformare la monotonia di una settimana come...

“Disabilità, legittima difesa: voglio un governo”

A Forlì un uomo ha ucciso la figlia gravemente disabile, probabilmente perché non era più in grado di pagare le cure assistenziali. Francesco Giacchini aveva 73 anni, mentre Elisa ne aveva 46: cerebrolesa dalla nascita a seguito di complicanze durante il parto. Alle 8,30...

Quel maledetto giorno in cui volli conoscere il mio aguzzino

La mia è una storia a lieto fine, una di quelle storie che squarciano le tenebre, che possono ridare speranza a tutte quelle donne che vivono nella paura, nel giogo di un uomo violento. Mi chiamo Francesca o forse Teresa o Giulia o Chiara...

Perché le vittime si sentono dimenticate dallo Stato

Questa settimana per OFF abbiamo incontrato l'avvocato Stefano Toniolo, responsabile divisione penale dello Studio Associato Martinez e Novebaci. Stefano Toniolo era presente alla conferenza stampa del 5 luglio alla Presidenza del Senato. Avvocato Stefano Toniolo qual è il suo ruolo all'interno dell'Unione Nazionale Vittime. Come...

“Nell’inferno di Ponte di Nanto sparare fu lecito”

L’inferno di Ponte di Nanto di Paolo Citran edito da Mazzanti Libri ripercorre la vicenda della sanguinosa rapina alla gioielleria di Roberto Zancan del 3 febbraio 2015 a Ponte di Nanto, nella quale il benzinaio Graziano Stacchio sparò alcuni colpi di fucile uccidendo, con...

A Milano un fondo per le vittime di aggressioni violente

E' il 1 Aprile, la domenica di Pasqua e Milano nei giorni festivi è proprio un deserto. Poco dopo le 13.30 Giovanni Ravenna, 86 anni, esce dalla fermata di Turro: è appena stato alla Santa Messa al Duomo e solo, sta tornando verso casa dove...

David, 27 anni, assassinato da un irregolare pluricondannato a piede libero

«Da quel giorno la nostra vita è finita». Così racconta Diego Raggi, quando il 12 marzo 2015 venne ucciso suo fratello David da un marocchino ubriaco che, dopo essersi armato di un pezzo di vetro, aveva colpito all’istante il giovane. «David aveva ventisette anni...

Ecco l’ennesima ingiustizia all’italiana…

Sono le 20:30 (4 ottobre 2016-ndr) e come al solito faccio uno squillo a mia madre per la buonanotte, lei mi risponde tranquillamente, sta bene e andrà a letto dopo il film. Ci vediamo domani, mi dice”.Questo però non accadrà. L'indomani mattina la signora...