Ma come sono preziose queste collane di plastica riciclata!

0

Borse dai manici realizzati con bucce di mela grazie al savoir faire artigiano di Manuela Radice di Magia Bag. La pelle d’ananas che sposa l’arte del gioiello nei sofisticati bracciali realizzati da Marina Valli, le gorgiere estrose di pelle conciata al naturale dalla designer Stefania Tortella, le originali creazioni di Lato D, Sabrina Pancot, Patsa by Patrizia Santamaria e Giorgia Di Simone, fondatrice di Studio Barattolo, che puntano sul recupero di materiali di scarto all’insegna del riuso creativo e dell’upcycling. Collane e orecchini, accessori fatti con plastica riciclata,vetro e metalli che rispettano in modo etico l’ambiente nella nuova mostra dell’associazione no-profit Officine di Talenti Preziosi al Guido Reni District durante Altaroma.

All’esposizione site specific “Sostenibilità & Bijou, Accessories. Verso nuovi Orizzonti”, con lo sfondo delle architetture grunge dell’Ex Caserma Guido Reni, la presidente di OTP Marina Valli, affiancata dalla vicepresidente Gioia Capolei, per l’edizione invernale della kermesse capitolina dedicata al fashion ha anche collaborato con Rosaria Melia di Double, coinvolgendo nella creazione di singolari braccialetti alcuni ragazzi diversamente abili con sindrome di Down. La diversità diventa unicità e un valore aggiunto in piccoli-grandi capolavori di gioielleria.

“Abbiamo scelto di puntare sulla sostenibilità ambientale, continuando sulla strada già intrapresa lo scorso luglio, ma questa volta il concetto di sostenibile si traduce in etico e solidale con il coinvolgimento di Double, agenzia impegnata da anni nel sociale. OTP ha poi intitolato un premio alla memoria di mio padre Giovanni Valli, designer di Bvlgari dal ’45 al ’90, aperto ad operatori del settore, orafi, e giovani creativi che hanno frequentato scuole ed istituti specialistici”, spiega la presidente Valli.

Lo scopo dell’associazione è quello di creare un ponte per i giovani delle accademie e il mondo del lavoro, coinvolgendo artigiani e professionisti, nonché appassionati, per promuovere la cultura del gioiello in tutte le sue espressioni attraverso corsi di aggiornamento ed eventi esclusivi che diventano un punto di incontro per promuovere l’alto artigianato e il bello e ben fatto made in Italy.