Accame l’eretico di destra amato anche a sinistra

0
Giano Accame in divisa di militare, fonte Wiki via Flickr [Public domain]

Maître à penser raffinato e scomodo, giornalista di parte ma non fazioso, intellettuale energico e originale del 900, un eretico che da destra guardava a sinistra, dove era molto apprezzato e con cui sottolineava l’importanza di un dialogo per rifondare l’Italia oltre gli steccati ideologici dei partiti. Giano Accame fu un vero e proprio irregolare, fin dalla sua adolescenza, con quella sua scelta coraggiosa e idealista di aderire a Salò il 25 aprile del ’45.

E’ per rendere omaggio a Giano, che – a dieci anni dalla sua scomparsa – è stato realizzato il volume Giano Accame. La vita, l’idea, a cura di Marcello De Angelis e Nicolò Accame (casa editrice Eclettica).

Giano Accame. La vita, l’idea
fonte ilgiornale.it

Il libro contiene una selezione di scritti di Accame pubblicati sulla rivista Area, con cui Giano collaborò per oltre dieci anni: dal primo numero fino alla sua morte: una biografia scritta dal figlio Nicolò e la ripubblicazione di ritratti e ricordi della sua persona e del suo lavoro da parte di colleghi e personalità della cultura italiana.

La maggior parte selezionati tra quelli che avevano dimostrato affetto e stima per Giano da vivo. Alcuni scelti invece perché venivano proprio da personalità da cui ci si sarebbe potuti legittimamente aspettare avversione per Accame e il suo pensiero, ma che invece, dinanzi alla sua statura umana e intellettuale, hanno visto vacillare la propria ostilità.

Ne emerge così tutta la vitalità e l’attualità dell’elaborazione ideologica, dei percorsi politici dell’intellettuale senza tempo della destra sociale.

ADERISCI A CULTURAIDENTITA’: TESSERATI ANCHE TU!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici − dieci =