Il bignè, l’ “arma” di quel pasticcere aviatore..

0

In La leggenda del pasticcere aviatore Barbara Appiano mette insieme verità e fantasia. In queste 132 pagine, pubblicate dalla casa editrice Kimerik nel 2019, l’autrice ci racconta una storia accaduta, intessendola di mitica fantasia.

 La leggenda del pasticcere aviatore di Barbara Appiano

Il protagonista della vicenda è Franco, realmente conosciuto dall’Appiano, del quale viene narrata la storia, che s’intreccia col suo mestiere di pasticciere, romanzo dove il “bignè” prende ampi connotati, divenendo, utilizzando le parole della scrittrice, “un valore universale di fratellanza e condivisione”.

“Se le montagne si spostano, lo fanno in silenzio senza avviso e se il tempo è la commemorazione dell’umanità che ricorda e festeggia e commemora per abitudine e non per sentimento, l’umanità ripete, così, le proprie gesta a cicli che trovano nella ricorrenza delle date, la storia che si compie senza calendario”.

Lo stile dell’Appiano è disteso, largo e autentico e, attraverso una vicenda storica, cerca di smascherare quelli che sono i paradossi della società, trasformando la realtà e il ricordo in un sogno fermo nel tempo.

Un libro esplosivo, che lascia dire a Sonia Francisetti Brolin nella prefazione: “Questo libro è polvere da sparo”.