Nicolo Carnesi, quel bisogno di dirci “domani”

0
Nicolò Carnesi © stefano masselli

È uscito l’11 ottobre Ho bisogno di dirti domani, il nuovo disco di Nicolò Carnesi, cantautore palermitano che fin dai suoi esordi ha sempre dimostrato una buona capacità di raccontare la realtà in maniera cinica, ironica e pungente. Tutti elementi questi confermati anche nei singoli che hanno anticipato il disco, vale a dire Turisti d’appartamento e Borotalco.

Due brani tra loro molto diversi, ma allo stesso tempo con parecchi punti in comune. E’ evidente in entrambi la voglia di evocare le atmosfere sonore che hanno contraddistinto gli anni ‘80 e, in maniera quasi didascalica, ricordare nel caso di Borotalco l’omonimo grande film uscito nel 1982. Non è chiaro se il riferimento al cult di Carlo Verdone sia voluto o meno, ma è piacevole pensare che sia così.

Il nuovo progetto di Nicolò Carnesi parla della sua generazione, quella dei giovani di oggi, in constante ricerca di un futuro roseo, ma con una discreta dose d’ansia che non può mai mancare. L’inquietudine è per Carnesi una condizione diventata quasi normale per chi certa la propria strada e la colpa è l’impossibilità di intravedere una prospettiva nel domani. Il disco è dunque una riflessione sul tempo, “Ho bisogno di dirti domani è una promessa di tempo nei confronti degli altri e anche di me stesso, la voglia e la necessità di avere una prospettiva, un futuro, ma anche un presente che abbia una sua dimensione autentica”, ha detto Carnesi.

"Ho bisogno di dirti domani", l'album di Nicolò Carnesi
Nicolò Carnesi © stefano masselli

L’album presenta 10 tracce che, viaggiando avanti e indietro nel tempo con i suoni e i testi, rendono ben chiaro il punto di vista dell’autore sul concept: il tempo è la valuta di scambio più importante da poter spendere in questo periodo. Difficile dargli torto.