Senhit, l’electro-pop che emoziona in salsa bolognese

0

Una voce straordinaria, con una storia altrettanto straordinaria alle spalle.

Non per niente Senhit nasce da una famiglia eritrea, ma è una bolognese doc (con tanto di accento): i suoi genitori infatti si sono trasferiti nel capoluogo emiliano circa 45 anni fa insegnandole fin da subito a coniugare la cultura eritrea con quella italiana.

Dopo l’esordio nel musical con Massimo Raneri e Disney on Broadway, Senhit decide di intraprendere la carriera da cantante solista, iniziando a calcare palchi prestigiosi d’Europa (tra cui l’Arena di Verona) e di importanti club di Amsterdam, Parigi, Manchester, Berlino e Londra.

Durante questi live presenta i brani dell’EP Hey Buddy, uscito nel giugno 2017 e composto da sei tracce electro-pop in inglese, prodotte da nomi ben noti sulla scena internazionale. Anche per Dark Room, virale su Musically, Senhit collabora con professionisti di primo livello come Luca Tommassini.

L’ultima novità sta però nel singolo “Un bel niente”, uscito il 13 settembre: un pezzo promosso a Milano, Roma e Bologna tramite cartelloni pubblicitari anticipatori del ritorno alla lingua italiana della cantante dopo un lungo periodo di lavoro in lingua inglese.