Groovanda e Mr EB, smooth jazz d’eccellenze italiane

0
121
Intervista a Mr. EB, da oltre sei anni al fianco del trombettista Patches Stewart, storico collaboratore di mostri sacri come Quincy Jones e Al Jarreau
Mr EB @enrybass

Il prossimo 14 settembre alle 21 prende il via l’ottava edizione del Vitala Festival, una rassegna di natura filantropica con lo scopo di promuovere e sostenere artisti del settore musicale e delle arti visive. Come per le ultime edizioni, l’appuntamento è al Teatro San Genesio di Roma, in zona Prati accanto alla sede RAI di viale Mazzini e ad inaugurare la stagione sarà il concerto-evento dei Groovanda, straordinaria band creata e capitanata dal bassista abruzzese Enrico Bevilacqua, in arte Mr. EB. Dal nome si intuisce il sound del gruppo, composto interamente da musicisti italiani, che proporrà note jazz, soul e funky. Abbiamo intervistato Mr. EB, da oltre sei anni al fianco del trombettista Patches Stewart, a sua volta storico collaboratore di mostri sacri come Quincy Jones e Al Jarreau.

Quando nascono i Groovanda e perché?

I Groovanda nascono due anni fa dalla esigenza mia e del batterista Francesco Isola di portare il funky in giro per l’Italia. Dopo le mie esperienze all’estero ho sentito l’esigenza di riunire un gruppo di musicisti prettamente italiani. Si tratta di eccellenze come Emiliano Pari, voce e tastiere, Piero Masciarelli, uno dei migliori chitarristi funky europei, e Luca Scorziello, percussioni, ai quali di volta in volta si uniscono volti internazionali come Patches Stewart ma anche cantanti e rapper. La nostra è una musica di nicchia, lo smooth jazz a livello commerciale non ha un grande successo al contrario di quanto avviene nei festival e nei club, dove il pubblico dimostra di apprezzare moltissimo questo genere musicale.

Come siete approdati al Vitala Festival?

Tramite Francesco Isola che conosce uno degli organizzatori della rassegna. Spero che il pubblico sarà numeroso anche perché puntare sulla musica di nicchia è un rischio e io mi tolgo il cappello davanti a persone che decidono ancora di investire sulla musica live e soprattutto sulla musica bella.

Cosa può dare il Vitala Festival ai Groovanda e cosa possono dare i Groovanda al Vitala?

Penso che sarà uno scambio alla pari. Il Vitala Festival può dare tantissimo in termini di visibilità e noi possiamo dare al festival un prodotto di qualità.

In occasione dell’inaugurazione della nuova stagione, nel foyer del teatro, dalle 19 verrà inaugurata la mostra di pittura Music For Your Eyes

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

14 + undici =