La Rappresentante di Lista, corpo (musicale) con organi

0
156
Go Go Diva, il nuovo album di La Rappresentante di Lista (LRDL), è un racconto del presente rivolto al presente
LRDL, Ph. Claudia Pajewski

Milano, 2011, Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina sono due giovani artisti impegnati nell’allestimento di uno spettacolo teatrale. Da questa frequentazione i due capiscono che la voce di Veronica ben si adatta al suono della chitarra di Dario e decidono di avviare un progetto musicale chiamato La Rappresentante di Lista (LRDL).

Il primo disco esce nel 2014 e l’anno dopo il secondo. Da subito il progetto si dimostra qualcosa di molto concreto e, live dopo live, i ragazzi conquistano sempre maggiore pubblico. Una crescita continua che li porta a fine 2018 a pubblicare il loro disco più maturo, Go Go Diva.

Il messaggio che vogliono lanciare è chiaro: fornire un plurale punto di vista femminile, quello di una donna che accoglie, che si prende cura, che ama. Lo strumento utilizzato è naturalmente quello della canzone che nel loro caso è però la somma di più cose, di una scrittura che riprende versi di romanzi, di una convivenza tra la musica e il teatro e della volontà di non sentirsi mai legati ad un genere specifico.

La sintesi di tutto questo è proprio Go Go Diva, un disco che dimostra essere frutto di un attenta analisi sulla nostra società e su tutte quelle contraddizioni, paure e fragilità che sono alla base delle relazioni umane.

È un racconto del presente rivolto al presente, che mette sullo stesso piano i momenti quotidiani e intimi con eventi di caratura universale e politici di massima tensione.

Go Go Diva, il nuovo album di La Rappresentante di Lista (LRDL), è un racconto del presente rivolto al presente
LRDL, ph Manuela di Pisa

La scrittura del nostro terzo disco nasce da un desiderio, da un impulso che ha coinvolto tutti gli organi di questo corpo. In ogni canzone, lungo il racconto di questa storia, abbiamo sentito la necessità di gridare i nostri momenti di crisi, di vivere la nostra solitudine, di manifestare il nostro amore. Scegliamo di nuovo una protagonista femminile come guida attraverso questa foresta di parole e di musica. L’abbiamo chiamata GO GO DIVA. Una femmina che desidera, che ingurgita, che ascolta, che vive e non è mai sazia. GO GO DIVA è un invito a perdersi, a battersi, a spogliarsi e a cantare con tutta la voce che si ha in corpo. Nell’inferno dei desideri, nel buio della paura, nell’oscurità di questa notte noi ci sentiamo maledettamente vivi”, così il gruppo sul disco.

L’album è stato anticipato da Questo Corpo a cui ha fatto seguito il brano Woow e non è da escludere che anche altre tracce dell’album avranno in futuro una propria vita come singoli.