Trilogia dell’estasi, o spiccare il volo dagli abissi del dolore

0

Non è comune la raccolta Trilogia dell’estasi, che la casa editrice di Massa Transeuropa pubblicherà in settembre (anche se già prenotabile), inserendola nella sua collana Nuova poetica 3.0. Si tratta di una breve opera poetica di 72 pagine, scritta a quattro mani da Massimo Triolo e Giovanni Tocci, quest’ultimo prematuramente scomparso.

È per questa ragione che il volume si presenta quale omaggio proprio a Tocci, nato nel 1965 a San Giorgio Ionico e deceduto nel 2017, con il quale Triolo, nato nel 1977 ad Arezzo e non nuovo a pubblicazioni poetiche, era legato da forte amicizia.

Trilogia dell'estasi, per Transeuropa nella collana Nuova poetica 3.0, opera poetica di 72 pagine di Massimo Triolo e Giovanni Tocci

Sofferenza vestita come una sorella,/ sposa riluttante mentre vivevamo,/ tu piangi per molti anni desolazione -/ deificazione d’ore e epoche”. Solo alcuni versi sparsi di questa trilogia (suddivisa nelle tre sezioni: La politica dell’estasi è una realtà, Mai fatto il male e Bellezza di un amore) dai toni arcani e ieratici, cesellata da uno stile ricco, ma mai ridondante, in grado di arrivare a toccare le nostre emozioni in modo diretto e vivido, facendoci scendere negli abissi profondi del dolore, per poi spiccare il volo, come alla ricerca della luce, presentandosi invero quale un pregiato inno alla vita.