“Legionari su Fiume”: storia di una leggendaria orgia eroica

0
303

Dopo il debutto avvenuto 5 anni fa, lo spettacolo “Legionari su Fiume” di e con Stefano Angelucci Marino, prodotto da Teatro del Sangro, torna in scena a richiesta il 9 settembre all’Aurum di Pescara in occasione della rassegna per il centenario dell’impresa di Fiume. Protagonista dello spettacolo è un soldato, meridionale, abruzzese, Vincenzo (interpretato da un Angelucci Marino che alterna toni comici e drammatici). Reduce della prima guerra mondiale – che ha cambiato irreparabilmente il corso della sua esistenza – Vincenzo presto capisce che la vita nel suo paesello gli va stretta e che in futuro, non gli sarebbe più bastata. Così ha inizio la vicenda tragicomica del soldato: l’inquietudine lo spinge a partire alla volta di Fiume, un luogo dove sembra ci sia una causa propria per un soldato, un ardito, un luogo che possa far, ancora una volta, ardere gli animi. Arrivato alla “città di vita”, Vincenzo racconta le tensioni, gli splendori e le miserie di quella festa rivoluzionaria: le bravate futuriste e utopiche, le trasgressioni sessuali, di pirateria, di gioco, di guerra e di quell’insopprimibile bisogno di un finale glorioso; quell’ “uscita di scena” in bellezza tanto agognata in una sorta di ideale orgia eroica.