La lirica sfornata da un mondo pop

0
296
Matteo Macchioni. Il tenore italiano, acclamato dal pubblico e dalla critica, sfornato dal talent di Maria De Filippi

Non saremmo sinceri se non confessassimo che il mondo della musica classica nutre un (a volte fondato, occorrerà pur dirlo) pregiudizio verso il mondo pop e commerciale; e non saremmo altrettanto sinceri se non confessassimo che non riporremmo il futuro della musica nel mondo dei talent tv.

Eppure, Matteo Macchioni, giovane tenore “sfornato” dal talent di Maria De Filippi Amici nel 2009, è riuscito a produrre qualcosa di segnalabile: in un contesto quale quello di Amici, proprio di un target per gusto e per età tutt’altro che melomane, Macchioni è rimasto per diverse settimane primo in classifica e uscendo quarto dal talent televisivo.

Questo ragazzo, in questi anni, è stato arruolato come Conte d’Almaviva de Il barbiere di Siviglia in Messico, Germania, Danimarca o come Don Ramiro in La Cenerentola all’Opera di Lipsia e nel Regno Unito. E, dopo la provvidenziale chiusura di una sua parentesi pop, a novembre sarà impegnato nel ruolo di Ferrando nel Così fan tutte di Mozart al Royal Danish Theatre in Danimarca.

Beh, piaccia o meno, in questo caso, la tv ha consegnato al mondo una voce in grado di diffondere la grande musica e il nome del paese che della lirica è genitore, l’Italia.