Tornano…”I Ratti” di Vicolo Miracoli!

0
452
Tornano i Gatti di Vicolo Miracoli;
Pagina ufficiale Facebook I GATTI DI VICOLO MIRACOLI

Ha riunito i suoi amici di una vita (Umberto Smaila, Frano Oppini e Ninì Salerno) in un film. Lui è Jerry Calà, loro sono I Gatti di Vicolo Miracoli, un sodalizio artistico e umano iniziato negli anni Settanta e culminato nei formidabili Ottanta e il film è Odissea nell’ospizio. E dove si riuniscono i quattro Gatti? In un ospizio. Dopo 12 anni (Gli inaffidabili, scritto, diretto e interpretato sempre da Jerry Calà) rivediamo i Gatti tutti insieme.

Un parto difficile, come ci confidò Umberto Smaila in una precedente (e preveggente) intervista, ma “never say never”.

Tornano i Gatti di Vicolo Miracoli; "Odissea nell'ospizio", il nuovo film di Jerry Calà riunisce i Gatti ma ora si chiamano I Ratti

E infatti eccoli qui, “I Ratti”, così il gruppo si chiama nel film, dove rivediamo l’Umbertone nazionale nei panni di un pianista un po’ bohemienne alle prese con la ricompattazione del gruppo per una giusta causa: organizzare uno spettacolo per salvare l’ospizio.

Eravamo quattro amici..all’ospizio“, per chiosare Gino Paoli: ospiti della casa di cura per anziani, i Gatti ormai agée perdono il pelo ma non il vizio e in questa Odissea ne combinano di tutti i colori, con la struttura che rispecchia vizi e virtù italiani.

Si ride, ma con lo sguardo puntato sull’attualità. Proiezione al cinema Odeon di Milano il 2 ottobre, poi trasferimento su piattaforma Chili per una visione…”mondiale”.

LEGGI ANCHE: Jerry Calà: “Ai giovani dico: più contatto meno chatto”

LEGGI ANCHE: Umberto Smaila: “Quella sera a N.Y. cantando col capo del Mossad..”

Articolo precedenteEduardo re-visitato: “I morti non fanno paura” di Mario Salieri
Articolo successivoCenacolo 12+1: a teatro Leonardo diventa pop
Emanuele Beluffi
Milanese, dal 2008 cura mostre d'arte e scrive per i relativi cataloghi; nel 2009 inventa una rivista di critica d'arte (“Kritika”, con l’artista Mihailo Karanovic e il critico Stefano Mazzoni). Dal 2018 è responsabile di redazione a Il giornale OFF, spin off culturale del quotidiano il Giornale. Ha scritto di arte su magazine specializzati. Autore, con Flaminio Gualdoni, della monografia sull’artista Andrea Mariconti per conto della galleria milanese Federico Rui Arte Contemporanea (Skira editore, 2012). Nel 2016-17 collabora alla campagna elettorale di Stefano Parisi come coordinatore del Gruppo Cultura di Energie PER l'Italia, organizzando la parte culturale del programma politico. È stato promotore editoriale (editrice Mursia), archivista in Fondazione Biblioteca di via Senato e Biblioteca d'Arte del Castello Sforzesco, agente editoriale (Librimport, libri illustrati d’importazione) entrando in contatto con svariate agenzie di comunicazione come Armando Testa, Lowe Pirella, Ogilvy, Leo Burnett et cetera e redattore in un'agenzia di pubblicità specializzata.