“A settembre partite con me alla scoperta della tradizione italiana”

0
352
Beppe Convertini:

E’ tornato alla conduzione, su Raiuno, dalla porta principale. Una grande soddisfazione per Beppe Convertini, che dal lunedì al venerdì sbanca l’Auditel alla guida di Vita in diretta Estate, mentre da settembre, sempre sulla rete ammiraglia della TV di Stato, presenterà la nuova edizione di Linea Verde. Per l’occasione, il conduttore e attore di origini pugliesi si racconta a OFF.

Beppe, ti stiamo vedendo alla guida di Vita in diretta Estate…

Sono davvero felice per il grande affetto del pubblico, che è sempre più numeroso. Voglio ringraziare la straordinaria squadra di lavoro della trasmissione e naturalmente il pubblico della rete ammiraglia.

Tra le notizie raccontate in TV, quale ti ha colpito di più?

Ricordo la mia intervista ad Angelo Licheri, che ha cercato di salvare la vita ad Alfredino Rampi e si è commosso dopo quasi 40 anni per non esserci riuscito. Angelo è l’eroe di Vermicino, lo scricciolo d’uomo con un carattere da leone che nel 1981 si fece calare per 60 metri nel cunicolo maledetto in cui era precipitato Alfredino, che aveva 6 anni. 

Come ti stai trovando con Lisa Marzoli?

Lisa è una straordinaria compagna di viaggio, siamo davvero complici e molto affiatati. È un piacere lavorare con lei.

Una notizia, in particolare, che ti piacerebbe presto poter dare?

Ce ne sarebbe più di una. Mi piacerebbe annunciare la fine definitiva della guerra civile siriana, la diminuzione della disoccupazione giovanile in Italia e non parlare più di femminicidi e violenze sui minori e sugli anziani.

A settembre ti aspetta, sempre su Raiuno, la conduzione di Linea Verde…

Amo viaggiare e conoscere nuovi borghi della nostra splendida penisola alla scoperta di usi, tradizioni, costumi, cucina e bellezze paesaggistiche, oltre che artistiche e storiche. Sarà un bel viaggio nella tradizione italiana, nel mondo dell’agricoltura e dei prodotti tipici, raccontando l’Italia e le sue eccellenze.

Beppe Convertini: "A settembre partite con me alla scoperta della tradizione italiana"

Ingrid Muccitelli, che ti affiancherà a Linea Verde, la conosci già?

Sì, ci siamo incontrati diverse volte. Lei è una bella persona e una brava conduttrice. Sarà un piacere lavorare con Ingrid. 

Due programmi importanti in pochi mesi: la vivi come un riscatto o una rivincita?

E’ un bel momento della mia vita, che come per tutti è fatta di alti e di bassi. Per me, quel conta, è sorridere alla vita in ogni caso.

Sei riuscito a ritagliarti qualche giorno di vacanza tra un impegno e l’altro?

Per me, quest’anno, esclusivamente vacanze romane alla scoperta delle bellezze nascoste della città più bella del mondo. Però cercherò di ritagliarmi anche qalche fine settimana in famiglia, a Martina Franca, nella mia splendida Puglia..

Per concludere: ci racconti un episodio OFF della tua carriera?

C’è un aneddoto che riguarda la mia carriera che, effettivamente, non potrò mai dimenticare. Ero in scena con uno spettacolo a teatro e durante l’intervallo, alle 22 in punto, telefonavo sempre a mia madre, per chiederle come avesse trascorso la giornata, divertendoci a parlare anche in dialetto pugliese. Una sera, però, dimenticarono di spegnere il mio microfono e a quel punto, a fine serata, tutti mi chiesero di mia madre, complimentandosi per il nostro splendido rapporto. Inizialmente, non capivo. Poi, però, quando mi hanno spiegato cosa fosse successo, mi sono fatto una grande risata.