Marco Iantosca, contromano sulla strada dei talent

0
273
Marco Iantosca descrive in maniera ironica il panorama musicale indipendente, fornendo all’ascoltatore una fotografia irriverente dell’odierno star system.

Fare musica nel 2019 vuol dire avere una buona confidenza con i termini playlist, Spotify, Instagram e talent show. E’un modo assai comune di interpretare l’essere autore o interprete di canzoni oggi, ma c’è chi da questa visione intende distaccarsi come il cantautore campano Marco Iantosca. Il suo nuovo singolo, La compagnia dell’indie, descrive in maniera molto ironica lo  scenario del panorama musicale indipendente, fornendo all’ascoltatore una fotografia irriverente dell’odierno star system.

Il brano, che anticipa l’uscita dell’album Tra social e realtà previsto per l’inizio del 2020, vede Marco Iantosca collaborare con il rapper veneto Hot Ice. E’ un incontro artistico tra due stili e due background diversi, tra due Italie molto lontane geograficamente, ma che riescono a trovare dei punti in comune. Questa collaborazione non si limita tra l’altro solo a questo singolo estivo, ma verrà riproposta in altri brani del sopracitato disco.

Il video è stato girato vicino Rieti, sullo scenario unico del lago del Salto. La regia è di Marko Carbone, romano classe 1990 e vede la partecipazione di alcuni collaboratori come: Filippo Iovine, responsabile sviluppo web; Amerigo Falso, attore in The light side of the Moon; il rapper Fever, in uscita con il suo primo disco.