Alma Manera, quella leggerezza a ritmo di twist

0
503

La tolleranza è il peggiore dei narcotici di questa società, dobbiamo riappropriarci del rispetto”. E’ questo l’invito di Alma Manera, tradotto in musica con “Chi sono io per giudicare”, singolo al ritmo di twist che l’artista candida a diventare nuovo tormentone estivo. Con un brano leggero che in chiave ironica inneggia all’amore e combatte il pregiudizio, Alma mette da parte la sua vocazione lirica. “Ma non smetto mai di studiare”, precisa la cantante, che è anche attrice e ballerina e attualmente giudice di “All together Now”. Figlia d’arte (il papà è il regista Gianni), formatasi a Broadway, considera il palcoscenico la sua casa da sempre. “Mi sono trovata nel magico mondo dello spettacolo prima del tempo, ma la mia è stata una vocazione autentica” racconta. “Il mio percorso è stato spontaneo ma non privo di scosse, la precarietà fa parte di questa professione”. Interprete del musical “Maria di Nazareth”, rivela che sta pensando ad una trasposizione cinematografica dell’opera: un film musicale in chiave pop. In cantiere c’è anche un nuovo disco, permettersi al servizio di altri autori e esprimersi come cantautrice: “Non bisogna mai perdere la voglia e l’entusiasmo di creare”.