Un elefante nella stanza, poesia e ironia nell’album di Ivan Talarico

0
484
Un elefante nella stanza, poesia e ironia per il primo album di Ivan Talarico

Dopo alcuni spettacoli teatrali, dei reading, molti concerti e due libri di poesie, per Ivan Talarico è arrivato il momento di dare inizio al suo percorso discografico con Un elefante nella stanza, album uscito con la produzione artistica di Filippo Gatti per Folkificio, la neonata etichetta creata da Gian Luca Figus.

E’ un disco che raccoglie dodici brani scelti tra quelli scritti in un periodo molto lungo, pieni di emozioni e stimoli artistici diversi: dai giochi di parole al pre-amore, dalla fine delle cose alle canzoni onomatopeiche, dai filetti di sgombro agli elefanti fortissimi“, spiega il cantautore.

Ma quest’ultima è in realtà una definizione troppo stretta per Talarico, artista a tutto tondo. Poeta e anche performer, esordisce discograficamente a trentasette anni con canzoni che affrontano con determinazione, poesia e ironia, la realtà che ci circonda e ci invade, e che per anni, con la sua chitarra, ha portato in concerto in tutta Italia tra teatri e librerie. Bambino che sperava, un giorno, di diventare ingegnere aeronautico (Non sapevo esattamente cosa volesse dire, ma suonava bene), prestissimo si è appassionato alla scrittura, alla musica, alla creazione.

Intorno ai dodici anni ho iniziato a scrivere in maniera quasi ossessiva. Ancora non sapevo cosa fosse l’amore e già buttavo giù decine di testi appassionati e disperati su fogli A4, tutti in ordine, in bella calligrafia, ci mettevo le musiche, registravo cassette su cassette.  Poi per qualche anno il teatro mi ha distratto dalle canzoni, ma mi ha permesso di tornare a scriverle con molti strumenti in più“.

Oggi sogna di far cantare a Mina una sua canzone e di potersi dedicare di più alla scrittura. “Sto ultimando due libri da pubblicare, ho in mente alcuni spettacoli e nuove canzoni”, anticipa.

Tra i suoi prossimi impegni ci sono anche la nuova stagione di Sgombro, un progetto di varietà che porta avanti con degli amici e colleghi romani, e naturalmente numerose date in cui suonare dal vivo il suo primo album. Il tour è partito dopo la presentazione dello scorso 11 maggio al Monk di Roma e, al momento, già conta diverse tappe in Puglia, Piemonte, Liguria e Abruzzo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 1 =