Gabriella Genisi con “Pizzica Amara” ci racconta il Salento oscuro

0
Gabriella Genisi con

In Pizzica Amara (Nero Rizzoli, euro 18, 360 pagine) Gabriella Genisi scrive del Salento oscuro e delle notti della Taranta. Un giallo che trascina il lettore in un vortice tra macare, loschi traffici, rituali di sangue e magia. La protagonista è Chicca Lopez, carabiniere tenace e ribelle, passione per le moto e fidanzata con Flavia, una compagna piuttosto esigente, come da buon marito pugliese. Chicca si troverà invischiata in un caso inquietante: nel cimitero di un paesino vicino a Lecce viene profanata la tomba di Tommaso Conte, un ragazzo morto qualche anno prima per un sospetto incidente. Poco tempo dopo  vengono trovati i cadaveri di due ragazze, una di origini balcaniche dall’identità sconosciuta, rinvenuta sulla spiaggia e l’altra la liceale Federica Greco, figlia di un senatore, impiccata a un albero. Intanto comincia una serie di sparizioni di adolescenti nella zona. Chicca indaga il cuore nero del Salento, molto diverso dall’immagine di terra da sogno, ribaltando i canoni del genere noir.