Luana Colussi:”Corrado, Raimondo Vianello e Mike insuperabili!”

2
7376

Oggi è il compleanno della bella Luana Colussi, nata
21 aprile 1965 di mercoledì. Sembra che il tempo non sia passato per lei, volto educato e gentile della televisione degli anni Novanta che abbiamo recentemente rivisto nella trasmissione Storie Vere, condotta da Eleonora Daniele su Rai Uno.

Luana, ci racconti un episodio Off della tua vita?

Ero una modella che andava con il book sotto braccio da un casting all’altro girando come una trottola per Milano. Un giorno durante un servizio il fotografo posò la macchina e mi si sedette accanto, provò ad importunarmi. Naturalmente non ebbe il mio consenso e questo lo fece molto irritare, al punto che mi mandò via, sprezzante e arrogante, dicendomi che non avrei combinato nulla nella vita. Piansi. Poco dopo incontrai Raimondo Vianello e con lui iniziai la mia carriera con Il gioco dei 9 su Canale5. Capii grazie a quell’episodio che nella vita tutto torna.

Hai abbandonato la carriera quando sei diventata mamma…

Quando sono diventata mamma per la prima volta avevo Chiara fra le braccia, un piccolo tesoro indifeso e inconsapevole, che profumava di tenerezza e di amore. Quello è diventato il mio mondo, la mia priorità su tutto: Chiara non aveva chiesto di venire al mondo ed io non avevo vicino la mia famiglia, l’unica fonte di sostegno che avrebbe potuto aiutarmi a gestire la situazione se avessi continuato a lavorare. Poi è nata Marianna, una dolcissima creatura, tenera e solare: la tenevo in cucina, sul tavolo dentro il suo trasportino, cucinavo e lei mi guardava con quegli occhioni grandi stupendi…poi ad un tratto si addormentava. La presenza di una tata fissa non è mai stata nelle mie corde ed è così che ho vissuto il mio bellissimo ruolo di mamma, come si faceva una volta.

Hai dimenticato quindi la tua carriera?

No anzi, il mio mondo fatto di luci e popolarità non l’ho mai cancellato: l’ho solo rimpicciolito e messo in silenzio, da parte.

Che rapporto hanno le tue figlie con internet e i social?

È un argomento molto delicato perché tocca le persone, un gran numero di corde e di intenzioni. Io penso che ogni genitore sia libero di fare come crede. Ho sempre pensato una cosa: i figli non sono una nostra proprietà, non sono come noi, sono persone distinte da noi, con una loro individualità, vanno rispettati e anche protetti. Proteggere le mie figlie viene prima di tutto, prima di un like o di un bellissimo commento.

Chi ti convince della tv di oggi?

Mi piacciono i personaggi televisivi che riescono ad emozionare con la loro spontaneità e genuinità, quelli che rispettano il telespettatore, qualunque età abbia, senza essere mai volgari. Perché oggi basta davvero poco scivolare dove tutto è permesso…cadere nel trash, negli eccessi e nelle urla…

Mi fai dei nomi?

Antonella Clerici mi piace da sempre. Come Eleonora Daniele, che ho avuto il piacere di conoscere: una donna intelligente e molto sensibile e lo trasmette al pubblico. Così come mi piace la genuinità di Vanessa Incontrada. Tra gli uomini invece Carlo Conti e Alessandro Cattelan, ma anche Gerry Scotti e Alberto Angela. Apparentemente diversi gli uni dagli altri, hanno però tutti un tratto di eleganza che mi convince.

E, tra gli artisti del passato, chi sarebbe contemporaneo nella televisione di oggi?

La classe non passa mai di moda: Corrado, Raimondo Vianello o Mike Buongiorno sarebbero perfetti per una bella televisione anche oggi e porterebbero più saggezza in un mondo “drogato” dai “like”.

LEGGI ANCHE: “Quando dissi no a Raimondo Vianello”

2 Commenti

  1. IL TITOLO E’ FUORVIANTE: ‘QUANDO HO DETTO NO A RAIMONDO VIANELLO’….. ORRIBILE!!! DA QUELLO CHE LEGGO LA SIGNORA COLUSSI HA DETTO NO AD UN FOTOGRAFO POCO INTELLIGENTE NON A RAIMONDO VIANELLO…..

    • L’avevo notato anch’io… devono aver abbinato il titolo all’articolo sbagliato.

Comments are closed.