#CulturaIdentità sbarca in Europa

0
1723
Culturaidentità sbarca in Europa

Il terzo numero (aprile 2019) del mensile #Culturaidentità, il magazine mensile in uscita ogni primo venerdì del mese in allegato gratuito a Il Giornale, sbarca in Europa, a Bruxelles presso la sede del Parlamento Europeo: martedì 2 aprile, alle ore 17.30, nella Sala ASP 1H1, si terrà l’incontro Italianizzare l’Europa, con l’editore della testata Edoardo Sylos Labini, il direttore Alessandro Sansoni, l’imprenditore Domenico Altomonte (produttore di uno dei più grandi prodotti del made in Italy, il Bergamotto) e il parlamentare europeo Stefano Maullu insieme a Raffaele Fitto.

Su questo nuero (in uscita venerdì 5 aprile allegato al quotidiano Il Giornale) numerosi articoli di approfondimento sulle realtà culturale di ogni singola regione d’Italia, unitamente alle firme più prestigiose del panorama culturale, come Giordano Bruno Guerri , Diego Fusaro, Pietrangelo Buttafuoco, Angelo Crespi, Francesca Barbi Marinetti e molti altri.

32 pagine di #CulturaIdentità, con una pagina tutta disegnata:”LE CITTA’ D’ARTE A FUMETTI” di Ferrogallico, con i disegni di Francesco Bisaro.

Portare #Culturaidentità nel cuore delle Istituzioni Europee è qualcosa che facciamo con grande piacere – spiega l’editore della testata #Culturaidentità Edoardo Sylos Labiniperché oggi più che mai ‘italianizzare’ è un valore che va trasferito in Europa, dove tra due mesi l’Italia gioca una partita importantissima. Cultura, identità, genio italiano, storia, arte: valori incastonati alla radice più profonda di questa Europa, valori che dobbiamo rimettere al centro con forza. Ci piace ‘sbattere’ in prima pagina tutto l’amore che proviamo per l’Italia e anche per questo numero di aprile abbiamo voluto immaginare qualcosa di forte: in un momento in cui le cronache parlano spesso di barconi, ecco nella copertina ideata e disegnata da Ferrogallico un barcone che torna in Italia, a bordo Leonardo, Caravaggio, D’Annunzio, Pirandello, Marinetti, Dante Alighieri con San Benetetto da Norcia che benedice il ritorno in Patria”.

Non è un caso che presentiamo proprio qui a Bruxelles questo numero – ha aggiunto Alessandro Sansonie non solo perché siamo alla vigilia di importanti elezioni europee. È necessario infatti anche ‘italianizzare’ il ‘pensiero strategico’ del nostro paese, orientando con una solida consapevolezza del nostro reale interesse nazionale il nostro approccio alle relazioni internazionali, soprattutto in una fase come questa di epocali mutamenti di scenario, come dimostra il recente dibattito sulla Via della Seta e la collocazione del paese nel contesto globale“.