7ettanta6ei Gallery, quando l’arte contemporanea diventa popolare

0
87

Peter Greeneway, all’Ischia Film Festival 2018, ha riconosciuto che al cinema serve la magia dell’arte.

Così sostiene anche Alessandro Erra, gallerista della milanese 7ettanta6ei Gallery, che proprio in quei giorni ha curato una mostra di pittura su Federico Fellini, dallo stesso Greeneway molto apprezzata.

Ma per Alessandro Erra l’arte serve non solo al cinema, certamente ottimo mezzo di diffusione, ma anche e soprattutto alla nostra quotidianità.

La 7ettanta6ei Gallery è un contenitore di questa idea di arte. Qui è stato presentato il brand pop di Rocco Siffredi e sempre qui espongono e hanno esposto, solo per citarne alcuni, Ciro Palumbo, lo street artist Lucamaleonte, Marco Tamburro, “il poppissimo” Marco Bettini e il “selvaggio” e istrionico Giordano Floreancig.

Tutti molto diversi tra loro, ma col comune senso del bello contemporaneo che, se raccontato con passione, può regalare un’esperienza inedita per chiunque.

Aprire una galleria di arte contemporanea è stata la giusta occasione, per Alessandro Erra e la socia Debora Santagata, di scoprire e dare visibilità ad artisti emergenti o poco conosciuti: perché l’arte contemporanea ha bisogno di essere popolare per essere compresa.