A Napoli il Centro Studi Pietro Golia difende la cultura non conformista

1
628

E’ nato a Napoli, su iniziativa dell’associazione Polo Sud e della casa editrice Controcorrente, il Centro Studi Pietro Golia. L’inaugurazione della sede, in via Renovella, si è tenuta domenica 16 dicembre e ha visto l’intervento di diverse personalità del mondo della politica e della cultura cittadina, tra cui il celebre musicologo Paolo Isotta.

Oltre ad attività di ricerca e di promozione culturale il Centro Studi sarà anche libreria, in continuità con l’opera di Golia, il cui centro librario Controcorrente fu per anni punto di riferimento per quanti desiderassero acquistare testi pubblicati da case editrici operanti nell’ambito della “cultura non-conformista”.

L’inaugurazione è giunta a distanza di quasi due anni dalla morte di Golia, straordinaria figura di giornalista ed editore, tra i pionieri del revisionismo storico del Risorgimento e del patriottismo meridionale, molto nota non solo in città, ma in tutta Europa.

Pietro Golia fu un emblematico esempio di intellettuale impegnato sin da ragazzo nei movimenti giovanili sempre “eretico” nelle sue posizioni, fu in costante contatto e collaborazione con autori del calibro di Alain de Benoist, Alexandr Dugin, Emiddio Novi, di cui curò la pubblicazione di importanti volumi.

 

Comments are closed.