Quei magnifici luoghi del “Premio Montedidio racconta”

0
15

Le origini di Napoli sono radicate sulla collina di Pizzofalcone, comunemente chiamata Monte di Dio, zona ad alto tasso storico, dove nell’VIII secolo a.C. nacque il primo insediamento urbano di matrice greca nel territorio (Parthenope) e in epoca romana Lucullo costruì la sua villa dell’otium.

L’area include uno scrigno formidabile, ai più sconosciuto, di luoghi di estremo interesse culturale e artistico. L’idea di aprire questo scrigno e narrarne storia e storie è venuta alle associazioni Interno A14 e Amici di Palazzo Serra di Cassano e alle edizioni Iuppiter Group con “Montedidio racconta”, manifestazione che prevede, in occasione della sua prima edizione nel maggio 2019, incontri letterari, visite guidate, mostre, spettacoli teatrali, musicali e cinematografici.

L’anteprima dell’evento si è tenuta il 13 dicembre a Palazzo Serra di Cassano con l’inaugurazione della mostra fotografica “1960 il ballo dei Re a Napoli” e la consegna del Premio Montedidio a personalità del mondo dello spettacolo, della cultura e dell’associazionismo.

L’obiettivo è riscoprire l’identità profonda di questi luoghi magnifici attraverso ogni forma d’arte possibile per recuperare attraverso la bellezza il senso di appartenenza.