Quando arte cinematografica e salute si incontrano

0
185
Con Rea Health la gestione della Sanità e la cultura della salute

Con Rea Health la gestione della Sanità e la cultura della saluteNel variegato panorama che ci circonda, l’essere e l’apparire diventano la cifra del vivere quotidiano. La visione di un film in una sala cinematografica costituisce una chiave di lettura utile per affrontare la vasta gamma dei sentimenti e delle emozioni umane che hanno un impatto sulla salute dei singoli individui. Dalla depressione ai disturbi di personalità, dai traumi alle fobie o alle paure o nevrosi che ognuno di noi può rivivere attraverso film, dimostrano come gli spettatori svolgono una attività per nulla passiva. 

Il cinema permette di affrontare i piccoli e grandi problemi della vita quotidiana da un punto di vista esterno alla storia che viene raccontata sullo schermo: pur essendo  immerso nel film, lo spettatore può assistere al rapido scorrimento della vita davanti ai propri occhi mentre resta seduto a godersi la tragicommedia delle umane sorti. Vedere, ascoltare, ricordare, inferire, ipotizzare quanto accade sullo schermo consente una partecipazione attiva che sicuramente dipende dai modelli interpretativi che lo spettatore è in grado di maneggiare, tuttavia può produrre eventi di tipo catartico o di semplice intrattenimento.

Per tutti questi motivi REA Health sostiene il Cinemino, realtà vivace che per otto mesi ha fatto cultura cinematografica prima che lo chiudessero per cavilli burocratici. In attesa che la sala riapra, sosteniamo il Cinemino  #iostocolcinemino associandoci ad esso. Per sostenere questa iniziativa così interessante è sufficiente aderire, con una quota di 20 euro che comprende un aperitivo (previsto per il 14 dicembre ore 18:30 presso Magazzino Musica in Via Francesco Soave 3 a Milano) e l’iscrizione a titolo di sostenitore all’associazione REA Health compilando e consegnando la scheda di iscrizione all’entrata o tramite il sito www.rea-health.org.

Prenderanno parte all’evento di domenica:

– Silverio Guanti Presidente di REA Health – Introduzione
– Luigi Giannachi Vicepresidente di REA Health, neurochirurgo – Le relazioni affettive fra il cinema e le neuroscienze
– Fabio Giommi Presidente Associazione Italiana Mindfullness – Cinema e Mindfullness
– Livio Bressan Neurologo
– Martino Palmisano, Attore e Regista – Recitazione e salute