“Oliviero, un Non Padre che poteva essere un Buon Nonno, ma ora è tardi”

0
1092
Fonte AdnKronos - Olivia Toscani (Fotogramma) e Oliviero Toscani (Fotogramma)
Fonte AdnKronos – Olivia Toscani (Fotogramma) e Oliviero Toscani (Fotogramma)

Credo di essere stato un padre onesto“. Così Oliviero Toscani a Maria Luisa Agnese sul Corriere della Sera del 1 dicembre.

E’ un estraneo con un grosso debito umano e morale“. Così Olivia Toscani, la figlia maggiore, in una lettera sempre al Corrierone, dove accusa il celebre fotografo anche di “maltrattamenti psichici“.

Che colpo, per l’aspirante fondatore del partito Radical Chic, che nella stessa intervista aveva aggiunto di aver sempre dato la massima fiducia alle figlie, cercando di farle lavorare sull’autostima.

Affermazioni che Olivia Toscani contesta totalmente: “Non l’ho più visto dall’età dei miei quindici anni, quando sono andata via dalla nostra casa a Casale Marittimo per i continui maltrattamenti psichici e per i ricatti che costantemente manifestava con violenza e aggressività, sia contro di me, sia contro mia madre, Agneta, la sua prima moglie con cui ha avuto due figlie“.

Imprecazioni, bestemmie, addirittura maledizioni contro le loro vite: “Il nostro riavvicinamento non sarà mai possibile senza un profondo e sentito atto di amore e conversione“. “Oggi Oliviero – continua – è un estraneo con un grosso debito umano e morale. I miei figli lo conoscono a malapena. I suoi vantati 14 nipoti sono in realtà 11. I miei figli respingono in maniera netta tale impostura. Oliviero non è riuscito a formare una famiglia allargata unita e pacifica come dice lui. I miei figli non possono andare a casa sua e non è mai stato un nonno vero. In definitiva – conclude Olivia Toscaniun Non Padre avrebbe potuto recuperare la sua posizione riscattandosi come un Buon Nonno. Ed è già tardi“.

ilgiornale.it

Ne esce un ritratto di un uomo sorprendentemente in contrasto con il ritratto esterno del facitore di immagini fotografiche “united we stand” per la comunicazione che piace alla gente che piace.

Toscani, che dà di cretino, brutto, ignorante a destra e a manca, a uomini e donne (citofonare “La Zanzara” fra gli altri) sorridendo sardonico, lui che ha firmato lo shooting fotografico multiculti Benetton con i tre cuori White, Black, Yellow, forse questa volta sorriderà meno sardonicamente, perché il colpo arriva dritto al cuore, il suo.

LEGGI ANCHE: Oliviero Toscani è la foto del coma irreversibile