Con “Pensare Oltre” i bambini “adulti armonici” di domani

0
137
Ph Agnese Caffi
Ph Agnese Caffi

Si chiama Maestri d’Arte per l’Infanzia ed è il nuovo progetto di PENSARE Oltre Movimento Culturale.

L’obiettivo di questo percorso di apprendimento creativo imperniato sulle arti è valorizzare il talento del bambino attraverso un fare. Al Teatro San Babila di Milano, 55 bambini di età compresa tra i 4 e i 5 anni, fino al prossimo mese di maggio, il martedì ed il giovedì dalle 16.30 alle 18.30, stanno partecipando a cinquanta lezioni per un totale di 100 ore d’arte. I bambini stanno animando uno dei più prestigiosi teatri milanesi non da spettatori, bensì come protagonisti.

Direttore artistico del corso è Elisabetta Armiato, già prima ballerina etoile del Teatro Alla Scala e presidente di PENSARE Oltre.

«Il talento è un fare, non è un pensare. Il Teatro è la liturgia creativa per eccellenza, è magia, è bellezza; io stessa sono la prova vivente del potere che ha l’apprendimento creativo sull’essere umano. Spostando l’attenzione sul singolo bambino e non sul metodo, si garantirà ai piccoli fruitori un adeguato accesso agli apprendimenti scolastici e alla diverse forme di. In Maestri d’Arte per l’Infanzia il bambino è sempre giusto, senza alcuna etichetta», sottolinea Armiato.

Ph Agnese Caffi

Elisabetta Armiato ha ideato quello che è già stato ribattezzato come “il corso dei corsi” con tre maestri d’eccezione: Erika Lemay, star performer della Physical Poetry; Raul Cremona, attore comico e illusionista; Fabio Armiliato, tenore di fama mondiale.

A sostenere il progetto anche il Direttore Artistico del Teatro San Babila, l’attore Marco Vaccari.

Per gli otto mesi del corso, inoltre, sono stati coinvolti importanti artisti che si stanno alternando sul palco: i soprano Alma Manera e Consuelo Gilardoni, il “disegnATTORE” Cesare Buffagni, la disegnatrice Ilaria Cheloni, la pianista Silvia Leggio, il flautista Stefano Canzi, l’attrice Valentina Chiefa, i maghi Nikolas Albanese e Stefano Gallarini.

«Questo non è il solito corso per bambini con velleità artistiche o dove imparare danza classica, pianoforte ecc – prosegue Armiato – Maestri d’Arte per l’Infanzia è un percorso di apprendimento creativo basato sul “Fare Arte”, imparando direttamente dagli artisti le basi delle arti sceniche e grafiche che sono, a nostro avviso, il fondamento della formazione stessa di ogni individuo. Sono i bambini a scoprire il loro talento praticando l’arte con gli artisti».

Con Maestri d’Arte per l’Infanzia i piccoli protagonisti stanno apprendendo le basi di musica, movimento armonico, recitazione, magia, pre-lettura, pre-scrittura, e disegno.

Il progetto ha anche un’alta valenza pedagogica tanto che un’apposita commissione – composta da cinque membri del Comitato Scientifico-Culturale di PENSARE oltresi occuperà di mettere nero su bianco i risultati ottenuti da Maestri d’Arte per l’Infanzia. Il direttore del corso è, infatti, la professoressa Luisa Piarulli, pedagogista e docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

«Abbiamo scelto di dedicare il percorso ai bambini in fascia d’età prescolare per dar loro gli strumenti utili per diventare “da grandi” adulti armonici – dichiara Piarulli – Il bambino, infatti, è il padre dell’uomo. In questa esperienza stiamo imparando anche noi adulti e ci stiamo mettendo in discussione; possiamo dire che stiamo affrontando un processo di co-educazione».

Ph Agnese Caffi

I 55 bambini sono divisi in piccoli gruppi; ognuno di essi è gestito da una “Tutor per le Arti” (figure professionali che si sono preparate in un master di alta formazione che si è tenuto la scorsa primavera a ChiAmaMilano).

A coadiuvare gli artisti e le tutor 50 studenti del Liceo delle Scienze Umane Bertrand Russell di Milano. L’iniziativa è in partnership con l’Università Internazionale per la Pace – Sede di Roma.

Per questo Natale gli organizzatori hanno dato vita a una raccolta fondi per sostenere la ricerca di Maestri d’Arte per l’Infanzia. Un gesto concreto che guardi al futuro della nostra società.