“Kalos”, il cammino di Eros prende forma

0
165
CC0 Creative Commons, ph. geoffjhyland
CC0 Creative Commons, ph. geoffjhyland

Kalos è la nuova canzone di Fabio Guglielmino, che interpreta l’Eros nel suo senso più profondo e racconta la meraviglia e l’estasi dell’impulso iniziale: come quando incontriamo qualcuno per la prima volta e immediatamente avvertiamo un tuffo al cuore, come quando il colpo di fulmine  scuote le nostre corde più profonde. La contemplazione della Bellezza ci riappacifica con l’Universo: sono quattro canzoni e quattro episodi in cui si racconta  il cammino di questa entità, un giovane forte che nasce dalle acque e viene accolto dalla sua sorella maggiore Gea, la Terra, che lo spinge ad attraversare il mondo per capire la sua vera natura ed essere il motore delle emozioni primordiali.

Fabio Guglielmino  mi spiega la sua passione per l’Eros del mito greco:«Da anni sono appassionato di mitologia greca, poi pian piano mi sono avvicinato alla poesia di Saffo, all’epica di Omero, fino ad arrivare a Platone e ad Esiodo. Per il brano Kalos ho utilizzato un sound molto mediterraneo, un ritmo pop sul quale ho costruito il bouzouki, il mandolino, il banjo. Il testo è una poesia concatenata ed è un lavoro in cui credo molto e che ha per me una valenza didattica proprio perché  racconta questo desiderio di completezza».

La produzione è stata curata da Fabio insieme al fratello Marco Guglielmino con la collaborazione dell’associazione culturale FMHerz. L’EP intitolato Kalos è online su tutte le piattaforme digitali, e ogni mese usciranno i videoclip per ogni brano.