Bianca Atzei: “A Sanremo sono stata miracolata!”

0
174
Bianca Atzei:

Bianca Atzei: "Quella volta in cui persi la voce prima di andare a Sanremo"Bianca Atzei è una ragazza dolce, umile, e che si scusa sempre, quasi anche per il fatto di respirare. Cantante, concorrente de L’Isola dei Famosi, e ora attrice (e cantante) per lo spettacolo Men in Italy al teatro Ciak di Milano dal 31 dicembre 2018 al 20 gennaio 2019. L’abbiamo incontrata, e ci ha raccontato un po’ di lei e dei suoi progetti. 

Com’è nata la collaborazione con Men in Italy?

È Iva che ha pensato a me, le hanno proposto il musical e a lei è venuto subito in mente il mio nome perché mi stima da tanto tempo, anche se non ci eravamo mai conosciute. Quando mi ha chiamato, sono stata molto felice. Lei è una persona importante, un pezzo di storia. Inoltre ai miei concerti ho sempre cantato Come ti vorrei, e quando l’ha saputo, è stata davvero felice.

Il personaggio che interpreti (Sara) sembra essere molto simile a te: timida, romantica…

Sì mi somiglia tantissimo, è vero! Alfonso Lambo (ndr: il regista) è stato bravo, ha capito molte cose di me, pur non essendoci visti tante volte, forse ha conosciuto qualcosa di me anche seguendo L’Isola dei Famosi. Ha costruito bene i rapporti tra Sara e Samuel (Daniele Balconi) con il quale mi fidanzerò, con Norma (Iva Zanicchi) e Ted (Jonathan Kashanian). Quello con Jonathan è simile al legame che abbiamo nella realtà. È buffo perché dobbiamo dire delle battute che sembrano davvero cose che ci diciamo noi due.

Dall’Isola dei Famosi è emerso il tuo rapporto con la famiglia. Potrà sembrarti una domanda strana, ma com’è crescere in una famiglia normale e dove c’è davvero amore?

Capisco che oggi essere normali è la diversità. Noi siamo una famiglia felice e invece oggi sembrano prevalere le famiglie sfasciate, genitori separati, figli problematici. I miei genitori mi hanno sempre trasmesso tanta forza perché si amano, e lo si capisce subito: ieri Jonathan li ha visti insieme e mi ha detto quasi stupito «Ma i tuoi genitori si amano proprio alla follia!» Fa strano, è vero. Loro mi hanno trasmesso dei valori che soprattutto nel mio mondo sono difficili da ritrovare. Io cerco una persona che possa farmi vivere quello che hanno vissuto loro, e mi rendo conto che non è così facile. Per ora mi concentro sul lavoro che è meglio!

Un episodio OFF della tua carriera?

Mi viene in mente l’ultimo Sanremo… nessuno lo sa ma stavo rischiando di non farlo fino all’ultimo giorno perché sono diventata afona a causa di una cisti sotto le corde vocali e dovevo essere operata. Avevo perso completamente la voce, poi il foniatra mi ha dato una terapia d’urto dicendo che però ci sarebbe voluto un miracolo. Così sono andata a fare le prove a Roma con l’orchestra dicendo che avevo una classica faringite… ma potrò dirlo o mi arriva una querela? (ndr: ride) Fino all’ultimo abbiamo deciso di non dire nulla sperando che qualcuno mi graziasse. Poi la terapia ha funzionato e grazie all’aiuto di Danila Satragno, che è una grande insegnante, sono riuscita a salire sul palco di Sanremo! Però è stato uno dei momenti più OFF della mia vita.

E se per caso la tua carriera da cantante fosse finita quel giorno? Che avresti fatto?

Ho sempre voluto lavorare con i bambini malati, però ci vogliono degli studi importanti che ti permettono di stare al loro fianco. Un po’ lo faccio perché spesso mi chiamano negli ospedali, ma lavorarci è un’altra cosa.

C’è una differenza tra Veronica e Bianca? (ndr Veronica è il suo vero nome)

Prima dell’Isola ti avrei risposto: sì, tantissima, non avevo vie di mezzo. Dopo l’Isola ho inserito delle sfumature, dei colori che prima non avevo. Caratterialmente sono cambiata molto. Veronica si è avvicinata molto a Bianca. Bianca era quella sempre felice perché le bastava stare sul palco per esserlo. Veronica non lo era per niente. Adesso sto trovando un equilibrio e Veronica sta raggiungendo Bianca.

La vita è…

Bella!