Dots Unlimited Radio, la web radio non allineata

0
272
off_musica_i

off_musica_iSottrarsi al mainstream. Molti lo desiderano, pochi lo fanno. «Ci si adegua ai soliti meccanismi, alle produzioni costruite a tavolino, tutte uguali», dice Edoardo Pistolesi. Quarantadue anni, si definisce «musicalmente nato con una mentalità non commerciale».

Una caratteristica che l’ha portato a seguire vie poco battute, ad aprirsi al nuovo e all’impopolare. Ma non da solo.

Con Alessio Spadaro ha fondato il progetto Dots Unlimited Radio, On Air dal 2016. Viste le premesse, pare superfluo dire che non è una radio come le altre. «E’ una piattaforma per nuovi tipi di linguaggio e comunicazione – spiega Pistolesi – abbiamo bisogno di una sferzata d’aria fresca».

L’obiettivo è diffondere musica libera e creativa attraverso il web. Artisti e compositori senza un contratto con copyright possono far ascoltare le proprie creazioni pubblicando sulla timeline i loro mp3. Chiunque faccia musica alternativa, quindi, può lanciare la sua produzione, facendoci sentire brani in anteprima. La radio sta irradiando le sue sonorità nuove di zecca, secondo le intenzioni dei suoi ideatori: «Non è solo un vago e generico flusso di frequenze, ma anche un punto di riferimento per addetti ai lavori». 

Si intende creare qualcosa di innovativo e a tal fine Pistolesi ha realizzato, assieme a Antonello Cresti, un altro interessante progetto: Convenzione degli indocili. Un nuovo polo di cultura che da uno schiaffo al politically correct. Tra dibattiti e performance, si comincia ad aprile 2019 a Segrate