ARMONITE, musica in chiave violin rock

0
254
ARMONITE, cinema in chiave violin rock

ARMONITE, cinema in chiave violin rockGrande soddisfazione per la band italiana – nata a Pavia – ARMONITE, che dal 3 al 6 novembre attraverserà Osaka, Kyoto e Tokyo con 4 tappe giapponesi all’insegna del rock strumentale per violino elettrico, basso, batteria e tastiera.

Nascono a metà anni ‘90, si conoscono al Conservatorio e muovono i primi passi già col grande balzo in avanti: fanno infatti il primo cd in quegli anni, per poi sciogliersi nei 2000 e risorgere nel 2015.

Paolo Fosso, tastierista e Jacopo Bigi, violinista, quell’anno rimettono in piedi la band, iniettando un forte cambiamento di stile rispetto agli inizi.

Esce il secondo cd, prodotto nientemeno che da Paul Reeve producer dei Muse, si rimettono in carreggiata.

Da lì il loro caratteristico rock strumentale, molto simile a una colonna sonora cienematografica in chiave rock, non per niente l’etichetta Cleopatra Records di Los Angeles, che produce il terzo album, And the Stars above, produce anche film.

ARMONITE, cinema in chiave violin rockARMONITE suona un genere di nicchia ma potenzialmente non fatica a conquistarsi une fetta di mercato di riferimento, tant’è vero che la Menzione d’Onore (Performance e Instrumental) all’International Songwriting Competition 2017 con giuria del calibro di Tom Waits, Bastille, Billy Cobham, Ziggy Marley apre loro le porte all’Istituto Italiano di Cultura di Osaka e gli organizza con la Camera di Commercio Italiana in Giappone il Festival “Italia, amore mio!”, dove gli Armonite suoneranno tra il 3 e il 4 novembre, per poi spostarsi al VOXHall di Kyoto e all’U.F.O. Club di Tokyo. La band presenterà il terzo album, uscito a maggio 2018, And the Stars above, oltre a cover di colonne sonore arrangiate in chiave “violin rock”: Star Wars, Pirati dei Caraibi, Il Trono di Spade, L’Esorcista.