Da Sergio Leone a Marylin, le immagini eterne del cinema di Isabelle Adriani

0
80
Isabelle Adriani: da Sergio Leone a Marylin, la storia del cinema raccontata per immagini

Isabelle Adriani: da Sergio Leone a Marylin, la storia del cinema raccontata per immaginiIsabelle Adriani (attrice, scrittrice, giornalista, conduttrice televisiva e artista) è una ex enfant prodige: a 7 anni (sette) si fionda (con mamma e papà, si presume) sui mercatini dell’antiquariato e fa razzia di libri antichi.

Argomenti prediletti: le fiabe, i miti e…le foto delle dive di Hollywood. Anni dopo, in età adolescenziale, trasforma quella collazione di paraphernalia visuali in una serie di opere collage, che col tempo iniziano ad avere una consistenza numerica importante.

Le tiene per sè, non le mostra a nessuno, finché la New York Film Academy le scopre, ne vede il potenziale artistico e, tramite Sonny Calderon decano dell’Academy, le fa una mostra.

La stessa produzione d’arte che possiamo vedere, un po’ più vicino geograficamente, a Porto Rotondo in Costa Smeralda, in una mostra dedicata al cinema: To Movies With Love, anteprima assoluta che a fine settembre vedremo appunto alla New York Film Academy.

Il tutto grazie anche a Tova Laiter, produttore cinematografico e docente di Q AND A (Questions and Answers) alla NYFA, che ha permesso a Calderon e David Klein, vice presidente NYFA, di conoscere i lavori di Isabelle Adriani.

E pochi giorni fa l’artista ha firmato con  Oblyon New York un contratto di esclusiva per quattro anni.

Isabelle Adriani: da Sergio Leone a Marylin, la storia del cinema raccontata per immagini
Lavorando per la NYFA

Le opere fatte e finite di Isabelle Adriani sono il risultato di interventi su dagherrotipi e album fotografici degli anni ’30, nonché serie fotografiche più recenti del make up degli artisti: si tratta di foto degli originali (di proprietà dell’artista) stampate come lito e messe su tela, sottoposte poi a una tecnica personale di vetrificazione che le eternizza, conferendo loro una “consistenza” morbida e resistente.

SERGIO LEONE

Dai formati i più varii, dai 40 cm ai 2 metri, il lavoro di Isabelle Adriani è caratterizzato da una composizione a 4 immagini (poster, locandine originali di Sergio Leone e Audrey Hepburn fra gli altri, libri da collezione, articoli di giornale reperiti in giro per il mondo) ispirate alla Teoria della Gestalt e alle osservazioni di Goethe sui colori: è infatti fondamentale il colore, in particolare l’uso dei colori primari (rosso, blu, giallo).

Il risultato finale è la ricostruzione per immagini della storia del cinema, specialmente degli anni ’40 e ’50, che ci restituiscono quell’atmosfera magica o divina della settima arte, ricostruendo un “pezzettino” di Marylin, di Fellini (“La dolce vita”), di Hitchcock (“La donna che visse due volte”), di Rita Hayworth e di Star Wars.

To Movies With Love è il racconto visivo della Storia: se un libro lo devi LEGGERE e un film lo devi VEDERE, To Movies With Love lo devi GUARDARE.

Isabelle Adriani è la regista, che da scrittrice e attrice in questa occasione non usa più come messo espressivo la parola, bensì l’immagine.