No, la basilica hi-tech a Norcia anche no

0
110
No, la basilica hi-tech anche no

No, la basilica hi-tech anche noIl vescovo di Norcia, Renato Boccardo, l’ha buttata lì, quasi un inciso nascosto nelle parentesi, per dirla e per non farsi sentire troppo:

«Mi piacerebbe vedere ricostruita una Basilica molto luminosa, […] tra quello che c’era prima e qualcosa di nuovo, anche di ardito, capace di diventare un’attrazione turistica mondiale».

Bene, se io sento la parola “luminoso” associato a una architettura, visti i tempi, penso subito a una costruzione vetro e acciaio delle archistar: orrore puro, fonte di smarrimento estetico e azzeramento estatico.

E infatti è proprio questo che vuole il vescovo Boccardo: risorga la Basilica di Norcia, ma in formato hi-tech, in modo che sia attrazione di fede e turismo.

I cittadini di Norcia, giustamente allarmati, hanno già costituito un comitato di salute pubblica in difesa della Basilica: la vogliamo esattamente come era prima.

E ci mancherebbe: già sento il tintinnar di acciaio degli emuli delle archistar, pronti con i loro progetti di una nuova Basilica di Norcia tipo Planetario di Torino, magari sviluppata in verticale come un grattacielo.

Una ridicolaggine, oltre che un insulto all’estetica e alla fede: qui a Milano grazie alle archistar le architetture liberty del ‘900 sono state coperte dallo “storto” (Torre Hadid) e dal “dritto” (Torre Isozaky) e siccome ora c’è il vezzo finto moderno e finto internazionale -ma in realtà provincialissimo -di chiamare i nuovi e sciccosissimi edifici coi nomi delle archistar che li hanno fatti costruire, adesso la Basilica di Norcia vetro e acciaio potrebbe diventare la Basilica Wes Anderson o qualche altro nome di Stoccolma.

Eh no, la fede è una cosa seria e non deve avere niente a che fare con le cose del mondo e con la moda, Norcia non ha bisogno di edificare una Basilica attrazione turistica fatta di freddo e gelo: vetro e acciaio sono anti estetici, vanno bene per gli uffici import export e io sto con i cittadini di Norcia.

Rifate la Basilica esattamente com’era prima e salviamo la nostra identità!