Carnevale Romano celebra le origini italiane dell’arte equestre

0
277

Oggi pomeriggio, alle 19, al Longines Global Champions Tour, che segna il ritorno a Roma del più grande circuito internazionale di salto a ostacoli, nella suggestiva cornice dello Stadio dei Marmi, gli artisti, i cavalieri e i butteri dell’associazione Carnevale Romano riaccenderanno le luci sulle grandi tradizioni equestri della città attraverso uno spettacolo dal titolo I Cavalli di Roma, volto a raccontare tutto ciò che il cavallo è stato prima di essere sport, nel suo lungo viaggio come compagno indispensabile di vita dell’essere umano: dapprima cibo, poi strumento per conquistarsi il cibo, quindi compagno di viaggi, avventure belliche e artistiche, ritratto dai massimi artisti di ogni tempo come esempio di eleganza e armonia.

La rappresentazione, ideata dall’associazione Carnevale Romano, sarà un piccolo viaggio nella cultura equestre italiana, attraverso il recupero delle tre grandi tradizioni nazionali legate al cavallo: la cultura del cavallo come compagno di vita e di lavoro, rappresentata dai butteri; gli immensi contributi della tradizione militare italiana al patrimonio equestre internazionale; le origini italiane rinascimentali dell’arte equestre, ancora oggi presente nelle grandi accademie europee.