Con l’Indipendent Film Festival Militello diventa città di cinema

0
26
Con l'Indipendent Film Festival Militello diventa città di cinema

Con l'Indipendent Film Festival Militello diventa città di cinemaAlle voci sempre più forti e allarmate, purtroppo suffragate dai dati, sul calo dei consumi culturali l’Italia sa ancora rispondere mettendosi in gioco. Sicuramente non facendo sistema quanto necessario e troppo spesso con autoreferenzialità ed estemporaneità.

Ma tra eccellenze consolidate, nuove reti e nuovi artisti, qualcosa si muove, superando talvolta i confini geografici dei palcoscenici che si sceglie.

A Militello in Val di Catania – piccolo paese vicino Catania – dal 31 agosto al 2 settembre andrà in scena la prima edizione del Militello Indipendent Film Festival.

La cittadina – facente parte delle 8 città barocche della Val di Noto riconosciute dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità – si scopre così città di cinema e creatività.

Un festival locale con velleità internazionali? Molto di più.

Daniele Gangemi, il direttore artistico, ha ideato e organizzato un festival che ha ricevuto più di 5000 opere da tutto il mondo. Di queste sono state selezionate 61 divise in quattro categorie: videoclip, documentari, lungometraggi e cortometraggi.

All’alta qualità delle opere il festival contribuisce con una giuria di volti noti e qualificati come sono il Maestro Paolo Buonvino, il direttore della fotografia e regista Daniele Ciprì, l’attrice Fioretta Mari insieme a Paolo Saviolo, Ottavio Cappellani e Cinzia Castania. A loro si aggiunge l’attrice e talent scout Manuela Metri, che verrà appositamente dal Lee Strasberg Theatre & Film Institute e che permetterà al festival di assegnare una borsa di studio americana di un mese nella sede di New York di questo prestigiosissimo istituto alla migliore attrice o al migliore attore di tutta la manifestazione. Un premio di tutto valore e sicuramente più utile di una, pur bella, statuina.

Infine non poteva mancare una madrina. E non poteva non essere un’attrice. Un’attrice siciliana ed emergente. E il Militello Indipendent Film Festival l’ha individuata nella palermitana Selene Caramazza (Cuori Puri, proiettato anche al Casale Caletto Festival di Roma).

Un festival, quello diretto da Daniele Gangemi, che guarda al futuro: al proprio attraverso la qualità dei lavori presentati e a quello del cinema internazionale attraverso partnership di prestigio.

Un ottimo motivo per scoprire o riscoprire la Val di Noto e Militello in particolare attraverso un festival appena nato ma già grande.