Umanesimo 4.0: le nuove generazioni e le sfide della modernità

0
69
CC0 Creative Commons
CC0 Creative Commons

L’armonia del potere. Verso una nuova agorà dell’umanesimo di Riccardo Pilat, con prefazione di prefazione di Pino Bicchielli (2018, Historica Edizioni, € 12,75) è il tentativo di esporre la tematica della politica europea in una nuova scala di completezza letteraria.

L’autore ha intrapreso nuove brillanti idee, che condurranno il lettore dalla consapevolezza dello smarrimento machiavellico italiano, fino a riproporre un nuovo ed interessante Umanesimo 4.0.

Oltre al dato filosofico, il testo disserta anche su quello politico ed economico: dalla situazione europea e balcanica a quella americana e russa, fino ad attuare un’interessante riflessione sul ruolo delle nuove generazioni riguardo le prossime sfide globali.

Il saggio s’incentra in particolar modo sul convitato di pietra europeo e sul ruolo che l’Italia si è trovata a ricoprire in questo impasse socio economico ormai stagnante e legato ancora a vecchie strategie di mercato e alleanze politiche di convenienza.

Un’analisi politica quindi sotto una diversa lettura e con uno spirito costruttivo, in cui l’autore tenta di dare gli strumenti per considerare una visione spaziale delle fenomelogie in atto: dalla crisi del linguaggio ai mutamenti repentini del contesto internazionale prendendo in considerazione la consapevolezza di un nuovo baricentro economico.

Il saggio quindi si propone come lente d’ingrandimento per studiare il fenomeno della globalizzazione nella sua essenza e nella sua estensione tentando di proporre un possibile cambio di paradigma capitalista per lo sviluppo maggiormente sostenibile e la tutela del bene comune.