Fondazione Dessì e PENSARE oltre per il “Premio Daniela Dessì per l’Infanzia”

0
82

Il grande soprano Daniela Dessì – scomparsa nell’agosto 2016 – ha dedicato parte della propria vita all’insegnamento e alla formazione dei giovani. È stata testimonial e promotrice di PENSARE oltre Movimento Culturale fin dalla sua nascita. Fabio Armiliato, suo compagno nella vita e sul palcoscenico, ha raccolto il suo testimone divenendo nel 2016 Ambasciatore per le Arti del Movimento Culturale.

La Fondazione Dessì e PENSARE oltre hanno creato con il Premio Daniela Dessì per l’Infanzia, un riconoscimento di valore anche economico – di 1000 euro – rivolto a 30 figure selezionate di giovani artisti docenti: i Tutor per le Arti, che consegneranno il progetto Maestri d’Arte per l’Infanzia, un nuovo paradigma educativo, ai bambini di Milano.

Maestri d’Arte per l’Infanzia si terrà da ottobre 2018 a maggio 2019 al Teatro San Babila di Milano con 50 incontri e 100 ore d’arte sperimentate dai bambini, nella ferma convinzione che le Arti siano elemento fondamentale per un armonico sviluppo emotivo-intellettuale-cognitivo di ogni bambino.

Il Premio Daniela Dessì per l’infanzia verrà ufficializzato durante il 2° DANIELA DESSÌ GALA che si terrà al Teatro Carlo Felice di Genova il prossimo 30 giugno.

Parteciperanno star della lirica come Josè Carreras, Renato Scotto, Mariella Devia, Fabio Armiliato, Sonia Ganassi, Alfonso Antoniozzi, ma anche Erika Lemay, star della Physical Phoetry e Ambasciatore – come Armiliato – di PENSARE oltre.

A presentare durante la serata l’istituzione ufficiale del prestigioso Premio, sarà Elisabetta Armiato, già étoile del Teatro Alla Scala di Milano, icona della danza italiana nel mondo, Presidente di PENSARE oltre e Creatrice del progetto Maestri d’Arte per l’Infanzia.

«Ricordo con commozione l’ultima volta sul palco della Scala proprio con Daniela Dessì e Fabio Armiliato dove danzavo in Adriana Lecouvreur nel ruolo della Dea Venere. Con Daniela avevo un legame speciale, abbiamo condiviso sin dal primo evento di Gala per l’infanzia nel 2006 alla Scala, la volontà di creare PENSARE oltre, che oggi anche grazie ad artisti del suo calibro, è un vasto e incisivo Movimento Culturale», spiega Elisabetta Armiato.

«Il Premio Daniela Dessì per l’Infanzia creato da PENSARE oltre con la Fondazione Dessì, consacra e porta a compimento questo pensiero e volontà di un’impareggiabile artista e una grande anima, che si è sempre spesa per un futuro differente dei nostri bambini.», conclude l’Étoile.

Questo straordinario Gala per Daniela Dessì vuole ricordare il messaggio artistico della sua carriera attraverso la sua vita e il percorso artistico compiuto all’interno del teatro della città che le ha dato i natali, condividendolo in questa occasione anche con i più grandi artisti lirici prodotti dal territorio genovese e ligure.

Anche in questo evento sarà dato spazio a giovani cantanti, vista la grande attenzione che Daniela Dessì ha sempre riposto verso l’insegnamento durante la sua carriera e i numerosi allievi che hanno ricevuto da lei preziosi insegnamenti.

I proventi del 2° DANIELA DESSÌ GALA, oltre che alla Fondazione Dessì e all’Ospedale Gaslini di Genova saranno destinati al Premio Daniela Dessì per l’Infanzia per il progetto Maestri d’arte per l’Infanzia: un contributo importante che guarda alla formazione dei bambini di oggi, il futuro della società.