CONI e Lottomatica a Torino in campo per “Vincere da grandi”

0
16

Nella giornata di ieri, mercoledì 23 maggio, il CONI e Lottomatica, grazie a Il Gioco del Lotto, tornano a farsi sentire con il progetto sportivo, culturale e sociale dedicato ai giovani in difficoltà e alle loro famiglie denominato Vincere da grandi.

LEGGI ANCHE: La Cultura dello Sport per vincere nelle periferie

A Torino presso il quartiere di Porta Palazzo, è stato inaugurato un moderno campo da calcio a 8, donato alla comunità del Distretto sociale di via San Pietro in Vicoli. Sarà ora compito di ASD Giuco ’97 valorizzare il campo non solo come impianto sportivo, ma come centro di aggregazione e di incontro, andando ad organizzare attività e tornei in orario scolastico e pomeridiano per ben 200 ragazzi iscritti nelle diverse attività disponibili: dal calcio, passando da basket e rugby, fino alla pallavolo e  la danza. In seguito all’inaugurazione del campo, l’ASD Giuco ’97 potrà proseguire nel proprio impegno quotidiano nei confronti dei ragazzi con disabilità, nonché verso quei ragazzi con alle spalle le famiglie delle fasce più deboli che magari, non sempre possono permettersi di sostenere i costi legati alla pratica continuativa di una qualsivoglia attività sportiva. Tra gli interventi della giornata troviamo anche quello del presidente del CONI Giovanni Malagò; per Lottomatica presente Giuliano Frosini, direttore delle relazioni esterne e istituzionali.

Il progetto Vincere da grandi, nato nel 2015, ha coinvolto fino ad oggi oltre 1000 giovani, facendo tappa tra gli altri a Napoli (Scampia), a Palermo (Zen), a Roma (Corviale), a Milano (Quarto Oggiaro), spingendosi fino alla provincia di Reggio Calabria, presso il comune di Rosarno. Oltre alla tappa di Torino, presentata nella giornata di ieri, anche a Taranto ha avuto luogo recentemente un intervento specifico targato Vincere da grandi, presso il quartiere Paolo VI (zona Ilva) grazie all’ ASD Pallavolo FIDAS Taranto. Il progetto di CONI e Lottomatica, ha quindi permesso di incrementare in modo importante, in molte zone di difficoltà del nostro paese, i centri e le attività sportive dedicate principalmente ai giovani. Elemento fondamentale del progetto rimane sempre la selezione delle strutture e il contesto educativo in cui operare, ovvero centri di eccellenza  dove l’offerta sportiva multidisciplinare è seguita passo per passo da tecnici federali altamente qualificati e da ex atleti che accompagnano e accompagneranno i ragazzi nella loro crescita all’interno del campo e soprattutto, al di fuori, nella vita di tutti i giorni.