“Testimonianza” il Premio per i più deboli di Progetto Alfa

0
55

Progetto AlfaTestimonianza“: questo il titolo del premio istituito a Napoli lo scorso 16 febbraio dall’associazione Progetto Alfa su impulso del presidente Pasquale Antonio Riccio e che ha visto tra i premiati importanti personalità del mondo del terzo settore, della cultura, della scienza e dell’impresa.

Alla base premio la volontà di offrire al panorama culturale partenopeo e non solo un evento finalizzato a far conoscere storie di uomini e donne che quotidianamente, con le proprie azioni, testimoniano che non tutti si sono assuefatti al disimpegno e all’individualismo e che la speranza, il rispetto delle persone, la formazione delle giovani generazioni e l’aiuto dei più deboli non sono parole vuote, ma fatti concreti.

Tra coloro che sono stati premiati nella splendida cornice della Sacrestia del Vasari della Chiesa di Sant’Anna dei Lombardi a Napoli vanno segnalati l’imprenditore Paolo Scudieri, il cardinale Crescenzio Sepe, il Procuratore della Repubblica Alessandro Pennasilico, il prof. Edoardo Cosenza e tanti altri che hanno ricevuto il riconoscimento da importanti personalità del mondo della cultura e delle istituzioni, quali ad esempio il Rettore dell’Università Federico II, Gaetano Manredi e l’eminente endocrinologa Annamaria Colao.

Progetto Alfa è nata a Marigliano, in provincia di Napoli, nel 2006 e negli anni ha saputo conquistarsi un ruolo di primo piano nel mondo del Terzo Settore, perseguendo finalità che spaziano dal volontariato alla promozione culturale.

In particolare si è sin da subito fatta promotrice di un rilancio culturale, valoriale e spirituale della società con iniziative volte alla riscoperta del ruolo della memoria, delle radici e delle tradizioni cristiane dell’Italia,in particolare tra le giovani generazioni.